Ultimo aggiornamento  21 febbraio 2019 06:20

Cina, Wuhan capitale dell’idrogeno.

Valerio Antonini ·

L’Amministrazione di Wuhan, capitale delle Provincia centrale di Hubei, promuove la ricerca e lo sviluppo della tecnologia per la produzione, lo stoccaggio e il trasporto dell’idrogeno e si impegna a migliorare le infrastrutture destinate al pubblico.

Stando al piano, che concorre al veloce processo di diffusione dei veicoli a basse emissioni, sorgerà in città un impianto industriale in grado di garantire una produzione di idrogeno dal valore stimato di 100 miliardi di yuan (circa 16 miliardi di euro).

20 stazioni

Per l’occasione verranno coinvolte nel progetto un centinaio di aziende. Entro il 2020, Wuhan ospiterà fino a 20 stazioni di rifornimento al pubblico, in grado di alimentare circa 3.000 veicoli a idrogeno. Per il 2025, invece, il programma prevede - anche attraverso collaborazioni con società internazionali - la costruzione di 100 aree adibite allo stoccaggio del combustibile. Così Wuhan si candida a diventare la capitale cinese dell'idrogeno.

Il presidente della Wuhan University of Technology, Zhang Qingjie  ha dichiarato: "Nonostante la partenza tardiva, la Cina ha fatto passi da gigante anche nello sviluppo dell’idrogeno. E’ arrivato il momento di diffondere questa tecnologia con ingenti investimenti, seguendo il percorso intrapreso dal governo per una diffusione rapida dei veicoli elettrici".

Tag

Cina  · Hubei  · Idrogeno  · Wuhan  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Air Products, principale produttore americano di gas naturale, realizzerà due nuovi distributori nella provincia di Jiangsu in sinergia con una società locale

· di Gloria Smith

Per i veicoli con celle a combustibile sono in arrivo nuovi punti di rifornimento Shell, sponsorizzati da Toyota e Honda e co-finanziati dallo stato