Ultimo aggiornamento  18 settembre 2019 11:30

Usa: auto, risate e caffè in tv.

Chiara Iacobini ·

Cosa hanno in comune l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, il comico di origine indiana Aziz Ansari, la stella hollywoodiana Sarah Jessica Parker e l'ex conduttore tv Jay Leno? Sono stati tutti ospiti di “Comedians in cars Getting Coffee”, un geniale programma ideato e condotto da un volto notissimo della tv americana, Jerry Seinfeld e sbarcato quest'anno su Netflix, dopo essere stato trasmesso per tutte le edizioni precedenti sulla meno nota (da noi) piattaforma Crackle

Il format dello show è semplice. Seinfeld sceglie un'auto particolare e spesso d'epoca con la quale andare a prendere il personaggio di volta in volta ospite della puntata. I due fanno un bel giro, condito spesso da avventure e disavventure, per poi approdare in un locale selezionato e fare due chiacchiere amabilmente sorseggiando un caffè. E le risate si sprecano. 

Ospiti da Oscar

Puntata dopo puntata si susseguono celebrità e personaggi del mondo dello spettacolo, soprattutto della commedia, molti nati o passati per il programma tv più importante di tutti, il Saturday Night Live, quello dove debuttarono Chevy Chase e Steve Martin e che scoprì i Blues Brothers, tanto per dire. Ospiti del calibro di Jim Carrey, Larry David, Ricky Gervais, Chris Rock, Sarah Silverman, Tina Fey, Jimmy Fallon, Will Ferrell ma anche celebrità di provenienza diversa come Barack Obama

Auto da sogno 

L’idea del programma venne lanciata nel 2012 dallo stesso Jerry Seinfeld, sommando la passione per le auto e l'amore per il caffè con le chiacchiere spiritose tra vecchi amici dalla battuta pronta. Una combinazione geniale che ha entusiasmato il pubblico, che assiste divertito e incuriosito mentre lo showman  scarrozza Sarah Jessica Parker su una Ford del 1976 o l'esuberante comico Chris Rock a bordo di una Lamborghini Miura del 1969. Per non parlare di Obama, portato a spasso per Washington su una Chevrolet Corvette C2 decappottabile.

L'elenco continua con l'altrettanto spettacolare Plymouth Superbird del 1970 su cui è salito Will Ferrell, la Lamborghini Countach del 1976 che ha scarrozzato Jim Carrey o la Mercedes 280 Sl che è passata a prendere Alec Baldwin, fresco vincitore del suo terzo Emmy per la feroce imitazione del presidente Trump al Saturday Night Live.

In Italia?

Visto il successo del formato, che coniuga auto (storiche e non) e la simpatia degli ospiti, perché non ipotizzare una versione italiana? Considerando la tradizione che contraddistingue questo Paese, almeno quando si tratta di vetture, lo spettacolo sarebbe assicurato.

Tag

Jerry Seinfeld  · Netflix  · Obama  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

La piattaforma streaming partita dalla California ha in palinsesto diversi programmi dedicati alle auto. Vediamo quali sono i più famosi e amati dal pubblico

· di Roberto Sposini

Derivato dalla "Pagoda", è il modello che ha fatto sognare generazioni di appassionati, in Europa e negli Usa. Così bella da essere entrata nel mondo del cinema