Ultimo aggiornamento  20 agosto 2019 04:58

Huayra Lampo, Elkann veste Pagani.

Paolo Odinzov ·

Dalla officina di Garage Italia Customs è uscita un’altra vettura destinata a posizionarsi nell’olimpo delle auto customizzate. Questa volta si tratta della Pagani Huayra Lampo, edizione speciale del bolide di San Cesario sul Panaro realizzata dai designer diretti da Lapo Elkann sotto la supervisione dello stesso Horacio Pagani.

Ispirata alla Fiat Turbina

Il risultato è una vettura unica, ispirata nella linea alla concept Turbina: un modello presentato dalla Fiat al Salone di Torino del 1954 e caratterizzato da un design decisamente fuori dagli schemi. Dal celebre prototipo la Huayra Lampo riprende la livrea con la verniciatura bicolore rosso e bianco, a contrasto con la fibra di carbonio, oltre alle strisce della bandiera italiana sui passaruota.

Un "cuore" Amg da 730 cavalli

Fanno poi la differenza sulla esclusiva supercar, dotata del pacchetto opzionale “Tempesta”, i cerchi dorati, anch’essi decorati con il tricolore, da cui si intravede l’impianto frenante progettato appositamente dalla Brembo. Rimane inalterata la meccanica che prevede il V12 da 6.0 litri di derivazione Mercedes Amg, capace di scaricare a terra ben 730 cavalli e di fornire 1.000 newtometri di coppia massima.

"Lavorare a stretto contatto con Horacio Pagani e il suo team è stato emozionante - ha commentato Lapo Elkann – tutte le Pagani hanno il nome di un vento. Noi abbiamo scelto il Lampo, un altro elemento della natura ricco di forza, il preludio a qualcosa di inaspettato e sempre magicamente diverso".

"La Huayra Lampo con Garage Italia Customs è un interessantissimo esercizio di stile - ha detto Horacio Pagani - ci ha permesso di osare e di scoprire qualcosa in più. Purtroppo la lavorazione della macchina è terminata, ma sarebbe bello ricominciare nuovamente”.

Tag

Garage Italia Customs  · Lapo Elkann  · Pagani  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La mitica vettura degli anni '60 è stata reinterpretata in chiave moderna dall'atelier diretto da Lapo Elkann, priva del tetto impiega un parabrezza nautico