Ultimo aggiornamento  19 dicembre 2018 10:10

Bolzano, avanti nell'elettrico.

Marina Fanara ·

Non c'è due senza tre: dopo aver lanciato il programma di incentivi diretti ai cittadini per l'acquisto di un veicolo elettrico e quelli riservati alle aziende per dotarsi sia di mezzi di trasporto a batteria che di colonnine di ricarica, la provincia di Bolzano ora ha deciso di concedere 1.000 euro di bonus per gli impianti "domestici". Si tratta del terzo pacchetto di misure del progetto #greenmobilitybz studiato per diffondere modelli di mobilità sostenibile, tra cui, appunto, i veicoli a impatto zero nella città che è l'unica in Italia a disporre di un centro per l'idrogeno.

10 milioni per la green mobility 

La delibera di giunta sugli incentivi, proposta da Florian Mussner, l'assessore alla Mobilità, prevede 1.000 euro di contributo per ogni sistema di ricarica ed è rivolto a privati cittadini, enti pubblici e associazioni che non svolgono attività imprenditoriale. I privati hanno un'agevolazione in più: possono ottenere il finanziamento fino a 3 impianti domestici. Le domande possono essere presentate a partire dall'inizio del 2018.

"Con questa nuova iniziativa", ci dice l'assessore, "vogliamo fare in modo che si diffonda una nuova cultura della mobilità, invitando i cittadini a riflettere e scommettere sul futuro che significa anche preservare l'ambiente e migliorare la vita di tutti noi. Abbiamo deciso di dare una spinta a questo processo attraverso i bonus all'acquisto di veicoli verdi in modo che le persone siano agevolate a investire su sistemi di trasporto puliti". Le agevolazioni verranno rinnovate ogni anno, all'interno del programma Green mobility (comprende anche diverse azioni per trasporto pubblico, car sharing e ciclabilità) sul quale la Provincia autonoma ha deciso di investire, sempre annualmente, 10 milioni di euro.

Il piano elettrico

Un sistema che a quanto pare sta iniziando a funzionare: sono già 145 le imprese selezionate dalla Provincia che hanno ricevuto il via libera al contributo per l'acquisto di un veicolo elettrico (merci o passeggeri) e per l'installazione di un punto di ricarica, mentre, per quanto riguarda i privati, ci conferma l'Amministrazione altoatesina, si stanno formalizzando le convenzioni con i concessionari. Per l'acquisto di un veicolo ecologico, infatti, è previsto uno sconto, valido anche per le imprese, di 4.000 euro per un mezzo a batteria e a idrogeno e di 2.000 euro per un ibrido plug-in che, in entrambi i casi, verrà applicato direttamente dal rivenditore. Le aziende, inoltre, potranno ottenere un bonus anche per comprare uno scooter a batteria (30% di sconto, fino a un massimo di 1.000 euro) e di una e-bici cargo con una capacità minima di 150 chilogrammi (30%, fino 1.500 euro di incentivo).

Tag

Bolzano  · Colonnine elettriche  · Idrogeno  · Incentivi  · Mobilità elettrica  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Cade il limite dell'erogazione che impediva la nascita di una rete di distributori nel nostro Paese. Il decreto ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale

· di Marina Fanara

La regione dispone di oltre 100 colonnine da fonti rinnovabili: sono gestite da Alperia che ha appena inaugurato a Merano la prima "hypercharger" d'Italia

· di Marina Fanara

La Provincia di Bolzano vara il piano di rilancio dei mezzi pubblici: meno auto e più servizi che servano anche i centri più lontani. Nel capoluogo, rivoluzione pendolari

· di Marina Fanara

La città ospita l'unico impianto del Paese per la tecnologia fuel cell. In tre anni, sono stati prodotti più di 60.000 chilogrammi ed effettuati 5.000 rifornimenti

· di Francesca Nadin

La Provincia altoatesina spinge sull'elettrico: 4.000 euro di bonus per chi acquista un veicolo a batteria, niente bollo per cinque anni e più colonnine di ricarica