Ultimo aggiornamento  23 settembre 2019 07:21

Canada, corre la ricerca sulle batterie.

Carlo Cimini ·

Una nuova ricerca proposta dall'Università di Waterloo in Canada potrebbe portare allo sviluppo di batterie per i veicoli elettrici, con tre volte l'autonomia rispetto a quelle disponibili attualmente.

L'innovazione riguarda l'uso di un composto chimico, formato da elementi di fosforo e zolfo, aggiunto al liquido elettrolitico che trasporta la carica all'interno degli accumulatori. La sostanza ricopre gli elettrodi come una membrana, estremamente sottile, ma in grado di proteggerli da un'esagerata corrosione che porta all'usura e rischia di provocare rotture e in casi estremi, incendi.

Pozione magica

Quanquan Pang - l'ingegnere che ha condotto la ricerca insieme al suo team - è convinto che in questo modo si potranno produrre batterie più economiche, sicure ma soprattutto con maggiore durata. Nel creare la tecnologia, Pang e altri ricercatori tra cui il supervisore Linda Nazar - professore di chimica alla Waterloo e con una cattedra di ricerca in materiali energetici allo stato solido - hanno superato tutte le sfide, sottoponendo gli accumulatori a cicli ripetuti di carica-scarica

Tag

Auto Elettrica  · Batteria  · Canada  · Università  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

L'Ontario è la prima provincia dello Stato Nord americano a rilasciare il nullaosta per i test dei veicoli driverless di livello 4 sulle strade pubbliche

· di Luca Gaietta

I ricercatori della Cornell University di New York stanno studiando particolari accumulatori superveloci composti da componenti che si auto-assemblano