Ultimo aggiornamento  22 agosto 2019 10:53

Dacia Duster, riparte da un milione.

Giulia Paganoni ·

ATENE - Ci sono ricette talmente ben riuscite che è difficile replicarle. Dacia Duster, il suv low cost nato nel 2010 e che ad oggi ha venduto più di un milione di esemplari, fa parte di questa categoria. A distanza di sette anni viene proposta la seconda generazione che, partendo da una base già rodata, si augura di raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi. Per Dacia (gruppo Renault) è decisamente una sfida importante.

Stile e sicurezza

La nuova Duster ha un impatto visivo più imponente e distintivo. Nella parte anteriore, nuove la calandra e la firma luminosa, che integra le luci a led suddivise in tre segmenti. La “presenza” sulla strada è conferita dai cerchi da 17 pollici con passaruota evidenziati. Nel posteriore, è evidente il cambio di stile con i nuovi fari con quattro quadrati rossi, molto simili a quelli già noti della Jeep Renegade. Gli interni sono stati ridisegnati, dalla plancia fino ai sedili per renderli più ergonomici e confortevoli. Fanno il loro ingresso una serie di equipaggiamenti mai visti finora. Tra questi il Multiview Camera (quattro telecamere: anteriore, posteriore e due laterali), il Blind Spot Warning (angolo cieco), l’airbag a tendina, il climatizzatore automatico, il sistema di apertura e chiusura Keyless, l’accensione automatica fari e il servosterzo elettrico.

Motori e prezzi

Le motorizzazioni disponibili al momento del lancio sono quelle già viste sulla prima generazione di Duster e comprendono il benzina SCe 115 cavalli con cambio manuale (4x2 e 4x4) e i diesel DCi nelle potenze di 90 e 110 cavalli, quest’ultima disponibile sia in versione 4x2 (anche con  con cambio EDC), sia 4x4. Nella prova il motore a benzina con cambio manuale 5 rapporti è risultato elastico e piacevole alla guida, mentre il diesel è più “legato”, forse per effetto del cambio che in quest’ultimo caso era l’automatico EDC. Buona comunque la rapidità della cambiata. 

Capitolo prezzi: il listino ufficiale arriverà a gennaio, ma l'esborso richiesto non dovrebbe allontanarsi da quello necessario per la attuale versione, quindi intorno ai 12.000 euro.

Tag

Dacia  · Duster  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La nuova generazione del suv si rinnova nello stile e nella dotazione. immutato lo spirito low-cost. Motori fino a 125 cavalli. A richiesta anche la trazione integrale