Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 14:03

Toyota e Panasonic, insieme per l'elettrica.

Carlo Cimini ·

Toyota e Panasonic hanno formalizzato la loro partnership per lo sviluppo congiunto di batterie da utilizzare sui veicoli della Casa giapponese, dando l'annuncio in una conferenza stampa congiunta a Tokyo.

Gli accumulatori sviluppati in sinergia dai marchi serviranno a muovere i prossimi veicoli totalmente elettrici del costruttore, e si aggiungeranno a quelle, sempre col marchio Panasonic, che equipaggiano gli ibridi benzina-elettrici e plug-in di Toyota.

Alleanza elettrica

Dopo aver dominato per anni il mercato soprattutto nel settore dei veicoli ibridi e a idrogeno, infatti, la Casa giapponese ha cambiato strategia e ha scelto di puntare sul 100% elettrico. Secondo il presidente Akio Toyoda, nei primi mesi del 2020 inizierà la commercializzazione di veicoli esclusivamente a batteria.

Lo sviluppo avverrà anche grazie al contributo di Panasonic, che è già il principale fornitore del colosso statunitense Tesla. Secondo uno studio di Nomura Research, nella prima metà del 2017 l'azienda di Kazuhiro Tsuga è con il 29% del totale, la leader del mercato mondiale degli accumulatori per automobili. La principale rivale, LG, si ferma al 13%, la cinese Byd a 10% e la Amperex Technology al 9%.

Crescita annunciata

Panasonic ha messo le batterie al centro della sua strategia economica con l'obiettivo di raddoppiare il suo fatturato nel settore automobilistico: entro il 2022 punta ad arrivare a 18,8 miliardi di euro. Per questo motivo sta incrementando la capacità di produzione di accumulatori a livello globale: all'inizio del 2018 inizierà a sfruttare al massimo la potenzialità della Gigafactory di sua proprietà in Nevada e a seguire rafforzerà anche il sito di Dalian, in Cina. In futuro previsti nuovi centri in Giappone.

Tag

Auto Elettrica  · Batteria  · Panasonic  · Toyota  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

I due colossi giapponesi pronti a lanciare la joint venture che realizzerà batterie per le elettriche. Obiettivo è aumentare la produzione e competere con i cinesi

· di Carlo Cimini

L'azienda giapponese intende investire circa 1,4 miliardi di euro nella Gigafactory di Tesla ed essere protagonista nel segmento delle auto a batteria