Ultimo aggiornamento  25 aprile 2019 01:57

Alibaba, una Ford nel carrello.

Carlo Cimini ·

Quando non hai tempo di passare in una concessionaria, ti siedi comodamente sul divano di casa per scegliere l'auto che fa per te. Ford vede un futuro smart anche nelle vendite e ha stretto un'accordo con il Gruppo Alibaba - azienda privata cinese con sede a Hangzhou, fondatore dell'omonimo store online specializzato nella compravendita di prodotti e nel commercio elettronico - per stimolare il mercato asiatico. 

Un portavoce di Alibaba ha specificato che Alimama, la società interna di marketing digitale, collaborerà con Ford nel prossimo triennio sfruttando il sito web proprietario Tmall.com - fra i 20 più cliccati al mondo - per le vendite delle vetture. Ad oggi non è il primo caso di partnership tra il colosso cinese e i costruttori di auto: la compagnia - fondata da Jack Ma nel 1999 - offre un servizio di mediazione commerciale e sta aumentando la sua presenza nel settore automobilistico grazie all'accordo con Banma Technologies e una partnership con Saic Motor, produttore locale di vetture, specializzato nella tecnologia driverless.

Sfida ad Amazon

L'accordo propone ai consumatori nuovi modi di acquistare un'auto e permette al costruttore americano di sfruttare il canale interattivo più rapido e diretto, polverizzando qualsiasi barriera. Alibaba e la Casa statunitense esploreranno nuove opportunità di approccio con il cliente, molto simile a quanto già accaduto del 2015: Toyota si affidò - primo caso in Europa - al colosso dell’e-commerce Amazon per vendere online 50 esemplari di una Aygo in edizione limitata. Un segnale importante che fa capire come non ci siano più differenze sostanziali tra le concessionarie fisiche e i negozi digitali. Nello specifico, il cliente poteva effettuare l’ordine, versando un acconto, e successivamente veniva contattato: l’auto prenotata poteva essere finalmente recapitata entro 15 giorni presso un concessionario di zona e in sede venivano stabilite le varie tipologie di pagamento.

Mega store di auto

In questi anni Alibaba ha gestito oltre 140 miliardi di euro nelle compravendite, 22 miliardi solo nel giorno del Black Friday: una somma impressionante e addirittura maggiore se si uniscono i canali eBay e Amazon a tutti noi più noti. Se ci soffermiamo in casa nostra, secondo i dati elaborati da Bem Research relativi al 2016, più del 60% degli italiani si affida al web per trovare un'auto. È facile ipotizzare che tra pochi anni il canale web sarà il preferito da molti utenti per acquistare una nuova vettura, così come accade già in altri continenti. Il veicolo a quattro ruote a breve potrà essere messo nel carrello online come una lampadina, un libro o un cellulare.

Tag

Alibaba  · Cina  · Ford  · Mercato auto  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Il costruttore americano brevetta un sistema per far sparire il classico profumo della vettura appena comprata. Il progetto strizza l'occhio al mercato cinese

· di Giovanni Passi

Il colosso cinese risponde al Black Friday occidentale: l'11 novembre scorso ha venduto merci online per un valore di oltre 30 miliardi di dollari. E decine di migliaia di auto

· di Elisa Malomo

A Colonia, in occasione della più grande fiera videoludica d’Europa, presentato il pick-up più "cattivo". In vendita nel 2019 e subito da guidare in videogame

· di Carlo Cimini

La Casa Usa annuncia un investimento da 4 miliardi di dollari per le driverless. A capo della nuova società c'è il responsabile dell'automazione Sherif Marakby

· di Carlo Cimini

La Casa Usa trasferisce 200 dipendenti del Team Edison nella storica Factory al 1907 di Michigan Avenue, dove nel 1908 nacque la leggendaria Tin Lizzie

· di Carlo Cimini

Il gigante cinese di e-commerce, insieme alla multinazionale Foxconn, stanzia circa 280 milioni di euro per XPeng Motors, società di veicoli a batteria

· di Patrizia Licata

"Vi cacceremo". Pugno duro del ceo Hackett dopo le denunce di violenze e discriminazioni contro delle lavoratrici nei due storici stabilimenti di Chicago

· di Carlo Cimini

Il colosso cinese dell'e-commerce investe su Xiaopeng Motors, start up di Guangzhou, specializzata in veicoli a batteria: al Ces di Las Vegas svelato il primo modello

· di Redazione

Lo store virtuale apre una sede in Lussemburgo per consentire gli acquisti di vetture via computer nel vecchio continente, come già accade negli Usa