Ultimo aggiornamento  17 settembre 2019 20:46

ACI: ecco le strade più pericolose.

Redazione ·

Nel 2016 sono aumentati gli incidenti su tutte le tipologie di strada (+2% autostrada, +1,2% extraurbane, +0,5% urbane) e ben 7,5 su 10 avvengono in città. Questi i dati emersi dallo studio realizzato dall’Automobile Club d’Italia “Localizzazione degli incidenti stradali 2016” che ha analizzato 36.885 incidenti (1.159 mortali), con 1.264 decessi e 59.886 feriti, avvenuti su circa 55.000 chilometri di strade nazionali.

La top five dei tratti più pericolosi

Nel dettaglio la A51 Tangenziale Est di Milano - nel tratto compreso tra i chilometri 10 e 12 - è la strada dove si verificano più incidenti: 23 per chilometro, a fronte di una media italiana - per la rete extraurbana nella quale è avvenuto almeno un incidente - di 1,9 per chilometro. Seguono la SS 036 del Lago e dello Spluga (19,5 incidenti/km), la A4 Torino-Trieste (18,5 incidenti/km), il Raccordo Tangenziale Nord Città di Bologna (Casalecchio-Aeroporto-San Lazzaro) con 18,3 incidenti/km, infine la A 20 Messina Palermo con 18 incidenti/km. Ubicate nelle vicinanze dei grandi centri urbani e con caratteristiche autostradali, queste tratte si confermano a maggiore densità di incidenti: 7 volte superiore al resto della rete extraurbana.

Pericolo su due ruote

Prendendo in considerazione le due ruote (comprese le biciclette), lo studio ha evidenziato che sono coinvolti nel 24% degli incidenti stradali e l’indice di mortalità è molto più elevato di quello delle quattro ruote: più di 1,5 morti ogni 100 mezzi coinvolti in incidente rispetto allo 0,66 delle auto. Al vertice delle tratte più pericolose per le due ruote la SS 011 Padana Superiore, segue la SS 009 via Emilia, la SS 233 Varesina, la SS 013 Pontebbana e la SS 1 Aurelia.

Tag

ACI  · Incidenti  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

In questi primi mesi del 2017, meno feriti ma aumentano le persone che hanno perso la vita: l'allarme nella Giornata europea Vision zero sulla sicurezza stradale

· di Marina Fanara

Le stime sui sinistri di Polizia e Carabinieri dicono che il fenomeno è di nuovo in crescita. Aumentati i controlli, soprattutto per alcol e droga