Ultimo aggiornamento  17 febbraio 2019 04:17

Psa, dati al sicuro con Huawei

Redazione ·

Il gruppo francese Psa svilupperà un sistema sicuro per la trasmissione dei dati, da e verso i veicoli connessi, in partnership col gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei Technologies.

Dati sicuri 

La piattaforma comune si chiama Cvmp (Connected Verhicle Modular Platform) e garantirà che tutte le interazioni tra l'auto e il cloud siano gestite in sicurezza, assicurando allo stesso tempo autenticità, integrità e confidenzialità dei dati. Tra i nuovi servizi - offerti a partire dall'inizio del prossimo anno sia sul mercato europeo che in Cina - spiccano la rilevazione diagnostica a distanza dello stato di salute del veicolo, l'aggiornamento automatico del software, alcune potenzialità per i sistemi di car sharing, la possibilità di ricaricare la batteria da remoto e soluzioni come l'aggiornamento dell'assistente personale a bordo.

Tag

Cina  · Cvmp  · Huawei  · PSA  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

I servizi segreti temono intercettazioni sulle vetture del gruppo con l'infotainment del colosso cinese in dotazione al governo. Il costruttore tira dritto, Audi pure

· di Lina Russo

L'Automobile Club d'Italia offre un servizio di connessione a costo zero in 82 uffici provinciali. Il sistema funziona attraverso la piattaforma Cloud4Wi

· di Paolo Odinzov

Il gruppo francese ha equipaggiato la Ds 7 Crossback con una innovativa piattaforma digitale di connettività sviluppata dal colosso cinese dell'elettronica

· di Sergio Benvenuti

I tre colossi provano in strada il sistema Cellular-V2X: permetterà alle auto di connettersi tra di loro tramite rete internet veloce (5G) e prevenire gli incidenti

· di Valerio Antonini

Il gruppo transalpino ha firmato un accordo con i giapponesi di Nidec Corp e realizzerà i nuovi propulsori per tutti i suoi marchi negli stabilimenti nazionali

· di Gloria Smith

Il ministro dell'Interno potrebbe chiedere ai costruttori la chiave per entrare nei software delle vetture connesse. In nome della sicurezza nazionale

· di Paolo Borgognone

Due senatori democratici statunitensi presentano una proposta di legge per la cybersicurezza delle auto robot: controlli ad enti federali e multe