Ultimo aggiornamento  03 aprile 2020 22:33

La Ferrari vola comunque.

Redazione ·

La Ferrari vola nei risultati finanziari, chiudendo un altro trimestre – il terzo dell’anno – con numeri record. Spiccano l’utile netto di 141 milioni di euro, in rialzo del 24% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, l'utile netto adjusted salito anch’esso del 24,2% a 141 milioni, i ricavi aumentati del 6,7% a 836 milioni di euro (+9,3% a cambi costanti), l'Ebitda del 13% a 266 milioni, l'Ebit del 17% a 202 milioni. Scende invece l'indebitamento industriale netto, e non di poco: 485 milioni di euro rispetto ai 627 milioni del 30 giugno 2017.

Su l'asticella

Sono numeri che hanno convinto Sergio Marchionne, dopo le delusioni per i risultati di Formula 1, ad alzare le stime per l'intero anno. Se le consegne di vetture restano invariate a circa 8.400 veicoli (comprese le supercar), i ricavi netti sono attesi intorno a 3,4 miliardi di euro contro 3,3, l'Ebitda adjusted a circa 1 miliardo di euro rispetto alla precedente stima intorno ai 950 milioni.

A tutto V12

Nel trimestre, le vetture consegnate sono state 2.046, 68 unità in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. A trainare la crescita sono stati i modelli a 12 cilindri, mentre quelle dei modelli a 8 cilindri sono diminuite essenzialmente a causa dell'uscita dal mercato della California T. A guidare la carica dei V12 la GTC4Lusso e la LaFerrari Aperta, mentre la 812 Superfast ha – dicono a Maranello - ordini che vanno oltre il 2018. Sui mercati, bene Europa e Stati Uniti, giù l'Asia in particolare a Hong Kong.

Tag

Ferrari  · LaFerrari  · Marchionne  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Il titolo prova a recuperare in borsa sulla scia di una buona trimestrale, dopo la brusca caduta seguita alle dichiarazioni del nuovo ad Camilleri

· di Redazione

Marchionne: “Se si fa, saremo i primi a farla”. Ma Tesla e Porsche ci hanno già pensato. E tanti sono i prototipi due posti pronti, a cominciare da quello Lamborghini

· di Paolo Odinzov

Per circa 4 milioni di euro, si può acquistare il nuovo bolide lasciandolo però in custodia a Maranello. E per l'uso, decidono sempre al Cavallino

· di Francesco Paternò

Al Salone di Francoforte i vertici di Maranello spiegano perché è stata chiamata così la nuova GT. In vendita da febbraio con prezzi da 196.000 euro