Ultimo aggiornamento  21 aprile 2019 20:45

Mazda, design e motori.

Francesco Paternò ·

TOKYO – Alla 45esima edizione del Motor Show, la Mazda si è presentata con due novità e tacendo invece sul futuro di una terza. Tutto all’insegna di un design raffinato e originale, come raramente accade per una vettura giapponese, e di soluzioni tecniche d’avanguardia nelle motorizzazioni.

Kai, il pioniere

Si chiama Kai il primo concept che vedrà la commercializzazione entro il 2019 prefigurando la nuova generazione della berlina media compatta Mazda 3. Kai in giapponese vuol dire “pioniere”, è una due volumi sportiveggiante su una nuova piattaforma più rigida e più leggera, dove sotto il cofano esordirà il motore con tecnologia Skyactiv-X. Un benzina con tanta coppia come un diesel, che ne promette il 30% in più in relazione alla potenza e con un 30% in meno di consumi e dunque di minori emissioni.

Wankel, c’è da attendere

Una soluzione unica, per adesso, sulla quale gli ingegneri di Mazda, marchio entrato recentemente nell’orbita di Toyota, lavorano per metà del loro tempo, dicono i top manager qui a Tokyo. L’altra metà la dedicano allo sviluppo del motore rotativo Wankel, il cui ritorno tuttavia non riceve ancora una data in calendario: riserva non sciolta se e quando verrà utilizzato sotto un nuovo modello e anche come range extender per l’inedita elettrica sviluppata insieme a Toyota.

Kodo design

L’altro concept si chiama Vision Coupe, una grande berlina sportiva oggi massima espressione del Kodo design inaugurato dal marchio sette anni fa. Se si farà davvero, alla Mazda rispondono allargando le braccia: per ora, dicono, è solo una Vision. Che si fa proprio guardare.

Tag

Design  · Mazda  · Tokyo Motor Show  · 

Ti potrebbe interessare

· di Monica Secondino

Presentata a Milano una versione unica della roadster giapponese realizzata in partnership con il marchio di moda italiano. Tiratura limitata e prezzo di 28.500 euro

· di Edoardo Nastri

Il costruttore giapponese lancia i suoi innovativi motori a benzina efficienti come un diesel. Senza trascurare il design, fiore all'occhiello del marchio

· di Luca Gaietta

La Casa di Hiroshima presenta al Salone di Los Angeles l'edizione rinnovata della sua ammiraglia. Cambiano design e allestimenti, possibile un motore ibrido

· di Paolo Odinzov

La Casa giapponese presenterà diverse novità al Salone di Tokyo tra le quali un motore a benzina che utilizza l'accensione a compressione come i diesel

· di Paolo Borgognone

Le due Case giapponesi creano una società con Denso, grande azienda di componentistica, per sfondare nel mercato asiatico delle auto a batteria