Ultimo aggiornamento  19 marzo 2019 00:27

Via alla Formula E a Roma.

Stefano Antonetti ·

Una data da segnare in agenda: 14 aprile 2018. Roma. La Formula E arriverà nella capitale sulle strade del quartiere Eur. Le monoposto elettriche provano a dare una scossa ad una città forse ancora delusa dalla rinuncia alla organizzazione delle Olimpiadi.

Sulla linea di partenza

Presentazione affollata con tanto di auto Jaguar, Audi, Renault e Nio pronte a salire sul palco, dopo un percorso che le ha portate a zero emissioni e in assoluto silenzio (solo un sibilo ne ha accompagnato la corsa) dal Campidoglio, passando per il Colosseo, fino al centro congressi la Nuvola all'Eur (dove sarà posta la linea di partenza dell'e-prix). Non solo una gara ma un modo di coniugare lo sport con il futuro della mobilità urbana. Più che una semplice competizione. 

Grande convergenza

"Il progetto è nato nel 2012 e solo ora grazie alla convergenza di intenti e volontà di tutti gli interlocutori, dal governo con il ministro Lotti alla sindaca Raggi e il supporto della federazione motoristica internazionale, si sono potute superare tutte le difficoltà, arrivando a portare finalmente la Formula E a Roma", ha spiegato il presidente dell'Automobile Club d'Italia, Angelo Sticchi Damiani.

Il patto del tovagliolo

"La Formula E è nata in un ristorante a Parigi a marzo 2011 con Jean Todt e Antonio Tajani, allora commissario trasporti dell'Unione Europea", precisa Alejandro Agag patron della competizione elettrica. "Siamo partiti da quel patto siglato su un tovagliolo e oggi raccogliamo un successo senza precedenti che ha portato lo sport motoristico nelle più grandi città del mondo e ora anche a Roma", ha continuato Agag. "Abbiamo un pilota italiano e una gara italiana, manca ora un marchio italiano che aspettiamo a braccia aperte", così Agag prova a sollecitare una riflessione per una partecipazione futura da parte di Fiat Chrysler con Maserati. L'organizzazione dell'evento costerà 10 milioni di euro. Investimento completamente privato. I biglietti saranno in vendita con prezzi a partire da 35 euro con una tariffa speciale di 1 euro per i bambini e ragazzi fino a 16 anni.

"Un futuro possibile"

"Con la Formula E tocchiamo un futuro possibile", le parole della sindaca di Roma Virginia Raggi. "La Formula E coniuga tutte le sfide della mobilità di domani. La città di Roma non può essere considerata come un museo a cielo aperto, ma deve essere leader nell'innovazione e culla delle nuove tecnologie. Entro la fine del mandato realizzeremo ad esempio 700 colonnine di ricarica a Roma", continua la Raggi. "Non potevamo dunque non accettare questa sfida insieme a tutti i partner coinvolti in questa manifestazione", conclude la sindaca di Roma. A questo punto non resta che partire. Ovviamente da Roma.

Tag

Alejandro Agag  · Comune Roma  · Formula E  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Abbiamo provato in anteprima il simulatore utilizzato dai piloti per studiare il circuito del prossimo E-Prix in programma nella capitale nel prossimo week end

· di Redazione

Il campionato elettrico arriva a Roma la prossima settimana e sulle strade della capitale si rinnova il duello tra i team a stelle e strisce e quelli dell'estremo oriente

· di Redazione

In occasione dell'E-Prix di Roma, sarà presentato il primo campionato monomarca con le piccole tedesche a batteria. Cinque gare e 16 vetture. Si parte da Torino

· di Redazione

L’Assessore Linda Meleo annuncia a Ecomondo 700 nuovi punti di ricarica e un centro storico chiuso a benzina e diesel

· di Redazione

Il pilota piemontese correrà il mondiale elettrico a bordo di una Next EV Nio Sport 003. Il 14 aprile sarà tra i protagonisti del nuovo Gran premio di Roma

· di Paolo Odinzov

Il costruttore tedesco ha annunciato la sua partecipazione al Campionato di monoposto elettriche dal 2019 dove potrebbe arrivare anche la Maserati

· di Redazione

Le Nazioni Unite e la Fia hanno siglato un accordo per la mobilità sostenibile. Obiettivo: promuovere la diffusione dei veicoli elettrici