Ultimo aggiornamento  24 agosto 2019 01:59

Smog, bollino rosso in 25 città.

Marina Fanara ·

E' già emergenza, prima del previsto: l'assenza di piogge e il protrarsi di un caldo inusuale per la stagione autunnale hanno anticipato lo smog. Tutte le città della penisola sono esposte al rischio, ma in 25 realtà urbane, tutte al nord, eccetto Frosinone, è bollino rosso. La denuncia è di Legambiente che in un dossier ("L'emergenza smog e le (poche) azioni in campo"), oltre a dare l'elenco delle città più inquinate, punta il dito contro l'inerzia di Regioni e Comuni: finora non hanno intrapreso misure efficaci per risolvere un problema che mette seriamente a rischio la salute dei cittadini.

A Torino lo "sporco" primato

La maglia nera delle città più malate va a Torino che, dall'inizio dell'anno a metà ottobre, ha quasi raddoppiato il numero massimo dei giorni stabiliti dalla legge (35 l'anno) per il superamento del Pm10: finora sono 66 quelli durante i quali le polveri sottili sono andate oltre il livello di guardia (50 microgrammi al metro cubo d'aria). Seguono nei primi 10 posti della speciale classifica, Cremona con 58 giorni, Padova (53), Frosinone, Pavia e Venezia (tutte e tre con 52 giornate), Vicenza, Milano e Reggio Emilia con 50 ognuna e Vercelli (49). 

Per il diesel stop anticipato

Per correre ai ripari, tre delle città "incriminate" (Milano, Torino e Bergamo) hanno anticipato i blocchi del traffico inseriti nel protocollo d'intesa, siglato la scorsa estate da Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna con il dicastero dell'Ambiente, al fine di uniformare i provvedimenti anti smog nelle regioni del bacino padano, le più critiche d'Italia. E così, nelle due città lombarde, le limitazioni sono scattate lo scorso 17 ottobre (anziché il 1° novembre): stop alle auto diesel fino a Euro 4 compreso, per tutti i giorni della settimana (anche la domenica), dalle ore 8,30 alle 18,30, mentre per il trasporto merci non potranno circolare i veicoli a gasolio fino a Euro 3, dalle 8,30 alle 12,30, sempre dal lunedì alla domenica. In più, a Milano, fino a emergenza rientrata, il riscaldamento in casa dovrà essere un grado più basso.

Da Milano a Torino, dove il blocco ai veicoli più inquinanti è entrato in vigore mercoledì 18 ottobre: anche qui, fino "all'adozione di ulteriori provvedimenti", si legge in una nota del Comune, si fermano le auto diesel fino a Euro 4 compreso, dalle ore 8 alle 19, tutti i giorni della settimana. Stop anche per i mezzi commerciali a gasolio nelle analoghe classi di omologazione, ma cambiano gli orari: 8,30-14 e 16-19 dal lunedì al venerdì, 8.30-15 e 17-19 il sabato e nei giorni festivi. 

60 mila: morti di smog

Dura la posizione di Legambiente: "Dopo i picchi della scorsa primavera", si legge nel dossier, "le polveri sottili hanno superato i livelli di guardia in anticipo rispetto al rigido inverno: l'emergenza smog, sempre più critica, non conosce stagioni. Colpa dei cambiamenti climatici, ma anche della mancanza di interventi strutturali da parte di Regioni e sindaci che stanno ritardando l'attuazione dei "piani di risanamento dell'aria" di cui sono responsabili". Un "fatto grave e inaccettabile", secondo l'associazione ambientalista, considerando che, in Italia, muoiono più di 60 mila persone l'anno per malattie legate all'inquinamento dovuto, per lo più, a Pm10, ossidi di azoto e ozono.

Con l'estero partita persa

Impietoso anche il confronto con l'estero, sottolinea Legambiente, che cita l'esempio dell'Inghilterra dove, dal 2040, sarà vietata la vendita dei diesel, è già stato investito un miliardo di sterline (circa un miliardo e 126 milioni di euro) per l'elettrico e previsto zone a pagamento in tutte le città con un pedaggio extra di 10 sterline (oltre 10 euro) per i veicoli più inquinanti. Linea dura anche a Parigi con il sindaco Anne Hidalgo che ha puntato sul potenziamento di mezzi pubblici e sharing mobility per disincentivare l'uso del mezzo privato, dimezzare i parcheggi e liberare le strade dalle auto: dal 2025, nella Ville Lumière niente più diesel in circolazione.   

Tag

Bergamo  · Diesel  · Inquinamento  · Legambiente  · Milano  · Misure anti smog  · Polveri Sottili  · Smog  · Torino  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Emergenza smog, per il ministro dell'ambiente Galletti "la strada è incentivare la rottamazione, una misura contenuta nella Strategia energetica nazionale"

· di Marina Fanara

Prima domenica senz'auto il 17 settembre per il capoluogo piemontese, che rientra nel patto delle città padane per affrontare in comune l'emergenza inquinamento

· di Gloria Smith

In occasione del Clean Air Day, una ricerca inglese conferma: chi è in auto nel traffico respira aria 9 volte più inquinata perfino di chi va in bici. Bambini a rischio