Ultimo aggiornamento  25 agosto 2019 13:00

Uber, entrano i giapponesi.

Paolo Borgognone ·

Un accordo tra la società di ride hailing (il servizio di taxi basato su auto private) Uber e l'azienda giapponese di telecomunicazioni SoftBank è "molto probabile". E potrebbe essere chiuso già questa settimana. La notizia l'ha data Arianna Huffington - membro del consiglio di amministrazione di Uber - parlando a una tavola rotonda a Laguna Beach, in California. 

Affari, non un matrimonio

La manager non ha voluto scendere in particolari, soprattutto non ha quantificato economicamente l'intervento dei giapponesi, ma ha comunque spiegato che alla fine SoftBank potrebbe acquisire circa il 14% delle azioni di Uber. "L'investimento è estremamente importante - ha detto testualmente la Huffington - anche perché SoftBank ha già messo dei soldi su alcuni dei nostri concorrenti". Il riferimento è in particolare a alla società di Singapore Grab e ai cinesi di Didi Chuxing. Qualcuno ha domandato alla Huffington se fosse preoccupata per i soldi che vanno ai suoi competitors, ma la manager ha seccamente risposto, "questi sono affari, mica un matrimonio". 

2019, l'anno della borsa?

La Huffington si è poi soffermata a parlare del grande lavoro del nuovo Ceo di Uber, Dara Khosrowshahi, che si è impegnato a migliorare la situazione economica dell'azienda, tagliando alcune attività onerose e non redditizie, come il sistema di car leasing per gli autisti negli Stati Uniti. Questo programma, ha detto ancora la manager di origine greca, serve anche a preparare i terreno per una possibile quotazione in borsa di Uber che potrebbe arrivare nel 2019. 

Aria nuova

Secondo la Huffington, infine, altrettanto importante rispetto alla costruzione di una società solida dal punto di vista economico, è l'aspetto della cultura. "Una compagnia come la nostra - ha detto  - non può limitarsi all'aspetto del guadagno. Se non si costruisce una cultura finisce che le persone si comportano in maniera sbagliata e Uber ha sofferto molto per questo". Anche in questo senso la manager ha sposato in pieno il progetto di Khosrowshahi: "Dana ha cambiato la nostra prospettiva e sta facendo in modo che ci conosce Uber ami l'azienda e non solo il prodotto che offre". 

Tag

Dara Khosrowshahi  · Huffington  · SoftBank  · Uber  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

L'azienda di telecomunicazioni giapponese entra nella società Usa di ride hailing. Acquisito il 15% delle azioni con un sconto del 30%. Investimenti per un miliardo di dollari

· di Lina Russo

Xchange, la divisione dell'azienda di ride hailing che si occupa di affittare le auto ai driver negli Usa, chiude i battenti. Perde 9.000 dollari ogni vettura

· di Redazione

Il capo di Expedia, il più pagato manager d'America nel 2015, passa a dirigere la società di ride hailing, prendendo il posto del dimissionario Kalanick