Ultimo aggiornamento  25 aprile 2019 02:21

TVR, a volte ritornano.

Luca Gaietta ·

Era il 2006 quando la TVR si ritirò dal mercato cessando la produzione della sua Tuscan Speed Six. Oggi, a distanza di undici anni, la Casa automobilistica britannica, fondata nel 1947 da Trevor Wilkinson e rilevata nel 2013 dall’imprenditore Les Edgar, è pronta a tornare sulla scena con una vettura che segue nei contenuti le orme delle precedenti.

La Griffith per rinascere

Si tratta della Griffith: prodotta in mille esemplari, i primi 500 dei quali proposti nella edizione Launch Edition, e destinata ad arrivare sulle strade all’inizio del prossimo anno, con un prezzo di listino intorno alle 90.000 sterline (circa 118.000 euro). Lunga 4,31 metri, larga 1,85 e alta 1,23, la nuova coupé d’oltremanica è stata sviluppata da Gordon Murray, ingegnere sudafricano con un passato in Formula 1. Scocca e carrozzeria sono realizzate impiegando acciai leggeri e carbonio, per assicurare a migliore rigidità torsionale e contenere il peso in 1.250 chili. Mentre l’abitacolo, tagliato per accogliere 2 persone, è rivestito in pelle e Alcantara.

Meccanica da 500 cavalli

Vero punto di forza della vettura  è, però, la meccanica: rigorosamente a trazione posteriore. La Griffith – ha detto Edgar - è un’automobile "ad alte prestazioni, totalmente affidabile, riservata a coloro che vogliono guidare davvero”. Questo, grazie all’ottimo bilanciamento del telaio, che può contare per le massime performance sulla spiccata aerodinamica della carrozzeria, limitando al minimo gli aiuti dell’elettronica. Ma anche e, soprattutto, per il propulsore V8 di 5.0 litri da 500 cavalli: derivato da quello della Ford Mustang GT e capace di spingere l’inglese fino alla velocità di 320 chilometri orari, toccando i cento in meno di 4 secondi.

Tag

Novità  · Supercar  · TVR  ·