Ultimo aggiornamento  23 ottobre 2019 00:16

India, una Vespa per il sociale.

Antonio Vitillo ·

Vespa e Red, l'organizzazione umanitaria fondata nel 2006 da Bobby Shriver, discendente della famiglia Kennedy e dalla rockstar Bono Vox degli U2, allargano la collaborazione nella lotta all’Aids. La Piaggio costruirà in India un modello destinato soltanto al mercato locale, la Vespa Red Vxl. Per ogni unità venduta, sarà fatta una donazione da 50 dollari al Global Fund, organizzazione non governativa con sede a Ginevra per la lotta all'Aids, alla tubercolosi e alla malaria. La cifra corrisponde a 165 giorni di cure vitali contro la proliferazione del virus Hiv.

Primo a contribuire alla causa è stato il celebre regista e attore di Bollywood - come viene chiamata l'industria cinematografica del Paese asiatico - Fahran Akhtar, già Women Goodwill Ambassador per le Nazioni Unite. Intervenuto come testimonial all’evento di presentazione a Mumbai, il cineasta ha avuto occasione di assicurarsi il primo esemplare di Vespa Red Vxl.

Red come rosso

Lo scooter - come la precedente 946 Red, è di colore rosso. Deriva dal modello LX, di cilindrata 125, ma adattato alle necessità del mercato indiano, quindi con ruote e sospensioni più robuste, e con il motore che predilige i consumi contenuti alla vivacità di prestazioni. Vespa è il primo brand automotive al mondo a collaborare con Red. A oggi, grazie ai contributi di altri gruppi industriali, il Global Fund ha potuto contare su introiti per oltre 475 milioni di dollari. 

Tag

Global Fund  · India  · RED  · Vespa  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesco Paternò

Fino a 90 chilometri di autonomia, 4 ore per la ricarica della batteria. C’è anche la versione con un range extender. In vendita dalla primavera 2018

· di Antonio Vitillo

Per ogni modello venduto di questa serie speciale, 150 dollari saranno devoluti alla fondazione Red per la lotta all'Aids