Ultimo aggiornamento  05 dicembre 2019 16:52

Z900 Rs, Kawasaki torna al futuro.

Antonio Vitillo ·

La nuova Kawasaki Z900 RS continua a essere svelata al pubblico poco alla volta. Dopo un primo video ufficiale diffuso dal costruttore e uno scoop della rivista giapponese Young Machine, la nuova proposta - grazie ad un secondo video pubblicato dalla stessa Casa di Akashi - rivela altri interessanti particolari.

Il modello, come si intuiva già dai primi fotogrammi, ripresenta le leggendarie forme della Z1, rimasta in produzione dal 1972 al 1977, dalla quale eredita il caratteristico serbatoio a goccia, il faro tondo e gli strumenti circolari “bullet type”, a forma di proiettile:tre elementi che contraddistinguono lo stile Z, come pure quello della maggior parte di motociclette degli anni ’70.

Originale e rinnovata

In linea di massima, la RS rimane fedele alla versione alla quale s’ispira. Con delle eccezioni,  come la sospensione posteriore, che è versione mono ammortizzatore, i cerchi in lega - anche se nello stile ricordano molto quelli a raggi - e il motore, che è sì un quattro cilindri in linea, ma raffreddato a liquido. Non si sa, però, se adotterà l’auspicabile controllo di trazione, dispositivo elettronico utile a gestire la probabile, generosa potenza di 125 cavalli, che dovrebbe essere la stessa sviluppata dall’attuale Z900.

Poiché, a dirsi sia dai disegni pubblicati sulla rivista giapponese, sia dalle immagini svelate da questa recente clip, sembrerebbe confermato che l’RS attinga a piene mani dall’odierno modello Z900 di cilindrata 948, elementi della ciclistica compresi. Come la forcella a steli rovesciati, ma non i freni, che all’anteriore  ora vantano le pinze ad attacco radiale, e con i dischi che perdono il moderno profilo “a margherita”. Anche il telaio, seppur celato dagli elementi della carrozzeria, dovrebbe essere identico alla Z900, verosimilmente anche nelle “misure caratteristiche”. L’impianto di scarico, tipo “quattro in uno”, ha i collettori dalle curve più dolci - ricordano quelli "piegati a mano” - mentre il terminale, in perfetto stile “seventies”, è in metallo cromato.

Arriva a gennaio? 

Young Machine ipotizza per la Kawasaki Z900 RS l'arrivo sul mercato in Giappone nel gennaio del 2018 e un prezzo di 1,1 milione di yen, che al cambio attuale sarebbero 8.350 euro circa. Cifra che, sul mercato giapponese, la farebbe essere competitiva rispetto alla rivale Yamaha XSR900.

Tag

Giappone  · Kawasaki  · Z900 Rs  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Un teaser diffuso dalla Casa giapponese anticipa l’uscita della nuova due ruote, erede della mitica Z1, la moto che quarant'anni fa fece storia