Ultimo aggiornamento  21 agosto 2019 04:53

Ford, più soldi per le elettriche.

Redazione ·

Ford guarda al futuro e punta forte sull'elettrificazione. Il Ceo Jim Hackett ha annunciato che il costruttore americano ridurrà di mezzo miliardo di dollari le spese previste per lo sviluppo dei motori a combustione interna, che scenderanno da 1,7 miliardi di dollari a 1,2 entro il 2022. Quei soldi saranno reinvestiti sull'elettrico

Più elettriche

Parlando all'assemblea degli investitori, Hackett ha sottolineato come Ford debba guardare al domani con rinnovato impegno: "I punti di forza che ci hanno portati al successo nell'ultimo secolo non sono una garanzia per avere successo in futuro", ha detto il 62enne manager che ha confermato la volontà di allargare l'offerta di auto elettriche anche dopo il 2020, come testimoniato dalla creazione di un gruppo di lavoro specializzato e dedicato proprio alle future vetture a batteria

Tagli alle spese 

In generale Ford intende ridurre le spese di almeno 14 miliardi di dollari nei prossimi anni, accelerando i tempi di sviluppo delle nuove auto e spostando una parte degli investimenti verso il settore dei veicoli da trasporto leggeri, un segmento che sembra promettere maggiori profitti. Inoltre il piano prevede risparmi attraverso un crescente ricorso a parti comuni ai diversi modelli e implementando la tecnologia, così da poter evitare di costruire costosi prototipi. In questo senso Hackett ha anche preannunciato che verranno ridotte le varianti che si possono ordinare per i vari modelli. Il Ceo ha fatto l'esempio della Fusion: oggi le combinazioni possibili sono 35.000, in futuro si ridurranno a 96. 

Autonome condivise

Per quanto riguarda lo sviluppo della tecnologia driverless - cavallo di battaglia del precedente Ceo Mark Fields, licenziato a maggio per gli scarsi risultati finanziari ottenuti e che sul quale Hackett ha lasciato la parola a Jim Farley, responsabile del mercato del costruttore Usa, è stato annunciato che il primo modello a guida autonoma Ford, previsto per il 2021, non sarà la Fusion, sulla quale oggi si sta svolgendo la sperimentazione. Secondo Farley, il futuro delle vetture condotte dall'intelligenza artificiale starà soprattutto nella condivisione. "Il modello - ha detto il top manager - sarà quello di avere differenti gruppi che utilizzano l'automobile in momenti diversi della giornata". In questo senso è prevedibile che Ford approfondisca altre collaborazioni, come quella recentemente annunciata con la catena di consegne a domicilio Domino's e quella con Lyft

Tag

Auto Elettrica  · Auto robot  · Ford  · Jim Hackett  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

Le auto a batteria negli Usa dovranno segnalare il loro arrivo a ciclisti e pedoni. Si parte dal 2019 ed entro il 2020 sarà obbligatorio per tutte un avviso acustico

· di Redazione

Il costruttore annuncia al Salone di Detroit l'investimento per 40 veicoli ibridi e a batteria entro il 2022, di cui 16 elettrici. Torna il nome Mach 1 su un suv

· di Edoardo Nastri

Il suv compatto viene costruito ora anche in Europa. Migliora la qualità, motori benzina e diesel. Nel 2018 disponibile anche con la trazione integrale

· di Valerio Antonini

Il marchio americano introdurrà 15 nuovi modelli elettrificati nel paese asiatico entro il 2025. Per il presidente del gruppo il futuro è a oriente

· di Valerio Antonini

Il colosso di Detroit sarà il prossimo partner della piattaforma rivale di Uber. La collaborazione mirata allo sviluppo della tecnologia dei veicoli autonomi

· di Luca Gaietta

La Casa di Dearborn e il Virginia Tech Transportation Institute stanno studiando un modo che permetta alle auto senza pilota di segnalare le loro intenzioni.