Ultimo aggiornamento  25 agosto 2019 18:41

Isabella, provaci ancora Borgward.

Paolo Odinzov ·

Sostenuta da capitali cinesi torna a far parlare di sé la Borgward. Lo storico marchio tedesco, non più attivo dal 1963 e in fase di rilancio, ha presentato al Salone di Francoforte la concept Isabella: prototipo ispirato nel nome ad un modello simbolo per la Casa di Brema e che anticipa nei contenuti una berlina coupé spinta da una trazione elettrica.

Dotazioni hi-tech

Lunga 5 metri, larga 1,92 e alta 1,40, Isabella è caratterizzata da una carrozzeria che non manca di dotazioni particolari e ne rivelano fin dall’esterno l’anima hi-tech contribuendo allo stesso tempo ad accentuarne l’aerodinamica. Ad esempio le telecamere integrate nelle prese d'aria dietro i parafanghi anteriori, oppure le 4 porte scorrevoli prive di montante centrale.

Abitacolo per quattro

La singolare vettura dispone di un abitacolo capace di ospitare quattro persone su poltrone singole e propone all’interno una console centrale, che sembra quasi sospesa nell’aria, composta da pannelli touch 3D e dalla quale possono essere comandate tutte le funzioni di bordo, vista la mancanza totale di tasti fisici.

Va lontano e ovunque

Riguardo, invece, alla meccanica, la Borgward Isabella è equipaggiata con due motori elettrici ePropulsion, uno per asse, alimentati da batterie LG Electronics che si ricaricano all’80% in mezz’ora e permettono un’autonomia di 500 chilometri. Grazie alla potenza complessiva di 300 cavalli e la coppia di 450 Newtonmetri, accelera da 0-100 in 4,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 250 orari. Contando, per dare il massimo su ogni tipo di fondo, sulla trazione integrale.

Tag

Borgward  · Francoforte2017  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

Il marchio tedesco, riportato in vita dalla cinese Foton, ha lanciato la prima auto del nuovo corso per competere con Audi Q5 e Bmw X3. Prezzo da 44.200 euro