Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2019 13:50

Rally, al via il Roma Capitale.

Chiara Iacobini ·

Ci siamo. Prende il via dal 15 al 17 settembre la quinta edizione del Rally di Roma Capitale, gara organizzata dalla Motorsport Italia. Un evento spettacolare, che consentirà al grande pubblico della Città Eterna e dintorni di gustare da vicino il meglio del motorismo sportivo in corsa nel tricolore rally e anche un'importante gara per definire le gerarchie in classifica.

Dal centro verso l'Eur

Il via ufficiale quest’anno sarà dalla Piazza della Bocca della Verità alle 16.45 di venerdì 15, con i concorrenti che si muoveranno attraverso il centro della Capitale per raggiungere il "Colosseo Quadrato", il Palazzo della Civiltà del Lavoro in zona Eur, location storica di quest’appuntamento. Qui, dalle 18.30, scatterà la prima cronometrata, con la prova  spettacolo “ACI Arena Roma”. Sarà questo l'atto di apertura di una corsa che vedrà i protagonisti impegnati per tre giorni. I partecipanti affronteranno un totale di 12 prove speciali - pari 203,08 chilometri cronometrati, su un percorso totale di 804,97 - sparse nelle province di Roma e Frosinone. Il gran finale, con la cerimonia di premiazione dei vincitori, si svolgerà domenica 17 nella cornice del Pontile di Ostia sul litorale di Roma, analogamente alla edizione 2015.

Campionato in bilico

Il titolo del tricolore rally 2017 è da tempo una discorso a tre fra il toscano Paolo Andreucci, in coppia con Anna Andreussi, su Peugeot 208 T16 R5, il romagnolo Simone Campedelli, con Pietro Elia Ometto su Ford Fiesta R5, e il veronese Umberto Scandola, navigato da Guido D’Amore su una Skoda Fabia R5. Andreucci guida la classifica con 73.5 punti, davanti a Campedelli 58, ed a Scandola 57, ma il conteggio degli scarti e il coefficiente maggiorato dell’ultima gara in programma, il Rally Due Valli a Verona, lasciano ancora i giochi aperti.

Le altre validità

Oltre a quella per il Campionato Italiano Rally, la gara capitolina, vanta le validità per il titolo tricolore Due Ruote Motrici e Junior. E sarà una tappa decisiva per entrambi. Nel primo, fin da inizio stagione continua il duello tra l’italo svizzero Kevin Gilardoni ed il siciliano Marco Pollara, il primo su Renault Clio R3T il secondo su Peugeot. Pollara è protagonista assoluto pure del Campionato Junior con la sua 208 R2, vettura portata in gara anche dal suo avversario più diretto il lombardo Damiano De Tommaso.

Tornando alla sfida per la vittoria assoluta nel rally, ci sono altri piloti da tenere in considerazione. In particolare lo straordinario sedicenne finlandese Kalle Rovanpera, Peugeot 208 T16 R5, ed il bergamasco Alessandro Perico, Skoda Fabia R5.  Possibilità di ben figurare anche per il reggiano Antonio Rusce, Ford Fiesta R5, e per il varesotto Andrea Crugnola, Ford Fiesta R5.Nella Capitale correranno anche i protagonisti iscritti al Campionato Italiano R1, dove il toscano Stefano Martinelli dovrà stare attento agli attacchi di Emanuele Rosso, il giovane piemontese che correrà anche per il trofeo Renault Twingo R1 che lo vede al comando davanti a Paris.

ACI Team Italia in gara

Altro trofeo, sempre della casa francese, sarà il Renault Clio R3T con le vetture di Kevin Gilardoni e Riccardo Canzian. Per quanto riguarda il Campionato Europeo Rally invece da sottolineare la partecipazione di Gianandrea Pisani, pilota dell'ACI Team Italia. Il toscano esordirà al volante di una Toyota GT86 CS-R, grazie al programma messo a punto dal Motorsport Italia in collaborazione con ACI Sport, Toyota e Pirelli. Sempre nell’ambito dell’Europeo passerella sulle strade del Lazio anche per il già vincitore del monomarca Abarth Selenia 124 Rally, Fabrizio Andolfi Junior. Il driver savonese avrà come inedito avversario il siciliano Andrea Nucita, in gara test con una Abarth 124 Rally, preparata da Bernini.

Ti potrebbe interessare

· di Luca Bartolini

Una tre giorni dedicata al mondo dei motori e la gara valida per il Campionato Italiano Rally, al centro del prossimo weekend motoristico della Capitale