Ultimo aggiornamento  26 novembre 2020 08:29

Tesla, più energia per chi fugge da Irma.

Redazione ·

Tesla al fianco delle popolazioni colpite dall'uragano Irma che sta imperversando sulla Florida. Con milioni di persone costrette ad abbandonare le proprie case e a cercare rifugio nell'interno, la Casa californiana ha deciso di ampliare la capacità delle batterie delle sue vetture, portandola da 60 a 75 kilowattora, permettendo quindi viaggi più lunghi di circa 50 - 60 chilometri. Una distanza che in condizioni così avverse può fare la differenza fra la vita e la morte. 

Aiuto temporaneo

Il sistema funziona da remoto. Tesla vende le proprie auto con un pacco batterie che raggiunge appunto i 60 kilowattora di potenza. Esiste però un software che può essere attivato a pagamento e che alza la prestazione dell'accumulatore portandola fino ai 75 chilowattora. Per usufruirne normalmente si paga: il prezzo varia dai 3.700 ai 7.500 euro circa, a seconda dei modelli. La Casa ha deciso di effettuare questo upgrade gratis, consentendo così maggiore autonomia a chi è stato costretto a spostarsi verso l'interno. Quando la situazione sarà tornata alla normalità il software verrà nuovamente disattivato

Tesla ha anche fatto sapere che la gran parte della sua rete di supercharger, diffusa capillarmente in Florida, è funzionante, nonostante il massiccio black out portato dall'uragano Irma che ha lasciato - secondo le stime ufficiali - circa 3 milioni di persone senza energia elettrica.

Tag

Batteria  · Florida  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La Casa di Elon Musk ha in programma di raddoppiare i punti di ricarica veloce nel mondo. Negli Usa arrivano le colonnine anche in centro