Ultimo aggiornamento  23 febbraio 2019 05:23

MotoGP, una poltrona per due.

Antonio Vitillo ·

L’uggioso Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini determina un nuovo inizio di stagione. Almeno per Marc Marquez (Honda) e Andrea Dovizioso (Ducati), che dal prossimo appuntamento di Aragon ripartiranno a braccetto dalla testa del campionato. 199 i punti per entrambi, pari merito anche in quanto a vittorie, quattro a testa: una parità assoluta che li lascia in corsa tutti e due per il titolo.

Senza dimenticare poi che, nelle rimanenti cinque gare, in pista ci sarà anche Maverick Vinales (Yamaha), lontano dai primi solo 16 punti. In palio ce ne sono ancora 125 per chiudere un campionato più che mai avvincente e straordinariamente incerto, come da anni non si vedeva.

Petrucci e Dovi sul podio 

Un mondiale, quello del 2017, che la piovosa gara di Misano ha contribuito a vestire di ancor maggiore interesse. Anche perché l’aria di casa, in Emilia Romagna, ha confermato sia la forza prestazionale della Ducati, sia le capacità di Danilo Petrucci, in testa per una buona parte di gara. Solo fino a poche curve dal traguardo però, quando lo “squalo” Marquez ne ha fatto pesce da mangiare in un sol boccone. E “Petrux”, per la seconda volta in questa stagione, ha chiuso la gara al posto d'onore. Dovizioso, invece, come un campione consumato, ha preferito non prendere rischi su una pista scivolosa, concreto nel rimanere terzo dall’inizio alla fine.

Con Valentino Rossi (Yamaha) convalescente, e attualmente distanziato di 42 punti e Daniel Pedrosa (Honda) che dall’asfalto bagnato di Misano ha racimolato appena due punti, si può pensare che il “campionato d’autunno” sarà una questione per due, forse tre corridori. La “prima” gara in programma è fra due settimane, il Gran Premio è quello d’Aragona.

Tag

Andrea Dovizioso  · Ducati  · MotoGP  · San Marino  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

In Spagna supremazia del pilota Honda. Lorenzo di nuovo nelle posizioni che contano, Dovizioso si allontana dalla vetta. Rossi quinto, pur se convalescente

· di Antonio Vitillo

Doppietta Honda in Repubblica Ceca. Marquez e Pedrosa sono accompagnati sul podio da un altro spagnolo, Maverick Vinales. Rossi sbaglia strategia