Ultimo aggiornamento  23 maggio 2019 02:58

Aston Martin "invade" il Giappone.

Colin Frisell ·

Il marchio inglese Aston Martin aprirà in Giappone nel 2018 un nuovo ufficio che avrà il compito di studiare i trend di mercato dell'intera regione asiatica ma che fungerà anche da tramite tra la casa madre di Gaydon nel Regno Unito e chi in estremo oriente lavora soprattutto sulla tecnologia per i motori elettrici. Al nuovo polo Aston Martin chiederà anche di allargare quanto più possibile la rete di distribuzione dei suoi prodotti in Giappone e nell'intera area geografica circostante. 

Dopo Brexit

Ad annunciare l'accordo - che dovrebbe prevedere un investimento totale superiore al mezzo miliardo di euro già previsto nel piano di crescita del marchio chiamato Second Century - è stato il Ceo di Aston Martin, Andy Palmer, che nei giorni scorsi è stato nel Paese del Sol Levante insieme col primo ministro britannico, signora Theresa May. Palmer, infatti, fa parte di uno speciale gruppo di businessmen che sta lavorando alla stesura di un accordo commerciale tra il Regno Unito e il Giappone e che servirà a rilanciare i rapporti economici bilaterali dopo la Brexit

Investimento per il futuro

Parlando dell'investimento, Palmer ha detto: "Il Giappone è il secondo mercato mondiale del lusso ed è quindi basilare per i nostri piani futuri. Il piano Second Century è stato studiato proprio per rivitalizzare ed espandere il portfolio dei nostri prodotti". 

A sua volta il primo ministro May ha sottolineato come, "accordi come quello che stiamo realizzando con il Giappone sono vitali per rafforzare il nostro ruolo, ora che ci prepariamo a lasciare l'Unione Europea.  Lo sforzo economico di oltre mezzo miliardo di euro di Aston Martin avrà riflessi positivi anche nel nostro Paese. Sia l'impianto di Gaydon che quello di St Athan in Galles ne beneficeranno e la possibilità di ulteriori sviluppi in Giappone consentirà la conservazione dell'attuale livello occupazionale". 

Tag

Andy Palmer  · Aston Martin  · Giappone  · Theresa May  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa automobilistica di Gaydon ha avviato la costruzione di un grattacielo a Miami espandendo l'attività nel settore immobiliare dopo quello nautico

· di Carlo Cimini

La Casa di Gaydon ha ingaggiato Joerg Ross, ex Cavallino e Maserati. Sarà responsabile dello sviluppo dei motori, delle trasmissioni e dell'elettrificazione

· di Colin Frisell

E' la durata del video con il quale il marchio inglese festeggia la prossima apertura della nuova fabbrica in Galles. Protagoniste le auto più belle. E non solo