Ultimo aggiornamento  11 luglio 2020 11:04

Prova Lexus LC, ibrida da corsa.

Monica Secondino ·

MONACO - Pronti. Via. Tra qualche giorno saranno consegnate le prime Lexus LC 500h, la GT di lusso 2+2 ibrida che abbina un propulsore elettrico a un motore benzina 3.5 V6 da 299 cavalli, per una potenza combinata di 359 cavalli. Un’auto lunga 4,77 metri con un passo di 2,87 metri, di grande impatto visivo, caratterizzata dal cofano e dalla linea del tetto ribassati e da una silhouette molto aerodinamica.


L’innovazione

Si tratta del primo modello realizzato sulla piattaforma GA-L (Global Architecture-Luxury), disegnata appositamente per le nuove generazioni di modelli con motore anteriore e trazione posteriore. Questa struttura multi-materiale permette di utilizzare diversi tipi di acciaio, alluminio e plastica rinforzata con fibra di carbonio, per ottenere la migliore combinazione tra resistenza e distribuzione dei pesi. A questo si aggiunge un’elevata rigidità della scocca e l’abbassamento del baricentro e quindi della posizione di guida. LC Hybrid è inoltre il primo modello Lexus di serie ad essere equipaggiato con una batteria agli ioni di litio leggera e ultracompatta, prodotta da Panasonic, più piccola del 20% rispetto a quella al nichel e idruri metallici della Lexus LS e con una densità energetica superiore.

Il dettaglio

LC Hybrid è il primo modello dotato del nuovo Multi-Stage Hybrid System di Lexus: una funzione che modifica la coppia, la potenza e l’accelerazione, attraverso un dispositivo multifase che permette di ottenere un’accelerazione progressiva e diretta, una maggiore velocità fin dalla partenza e una maggiore efficienza. Questo sistema di trasmissione, prodotto in collaborazione con Aisin, ha un cambio a 4 rapporti con uno schema di controllo che simula quello di un cambio a 10 marce. Grazie a questo nuovo sistema, che ha un tempo di cambiata di circa 0,2 secondi, per la prima volta su un ibrido Lexus sarà possibile cambiare anche in modalità M usando i paddle al volante.

La praticità

Per essere una GT coupé lo spazio interno è senz’altro generoso e anche l’accesso all’abitacolo è agevole. Facile e immediato trovare la propria posizione di guida, grazie al volante che è regolabile elettricamente, sia in altezza che in profondità, oltre ad essere riscaldato. Anche i sedili sono regolabili in 8 o 10 posizioni, a seconda della versione. Comode le due prese Usb posizionate nel tunnel centrale, dove si trova anche il touchpad di ultima generazione della Remote Touch Interface, facile e intuitivo da usare e collegato al Display da 10,3”. Tutte le versioni LC sono inoltre equipaggiate con il Lexus Safety Sistem+ che include tutti i principali sistemi di sicurezza attiva.

La strada

Due gli allestimenti che arriveranno in Italia: Luxury e Sport+, il secondo caratterizzato dal sistema a 4 ruote sterzanti, dall’aggiunta di Plastica Rinforzata con Fibra di Carbonio sul tetto, dallo spoiler posteriore che si apre quando la macchina supera gli 80 km/h retraibile e dai rivestimenti in pelle ed alcantara. Optional per entrambe le versioni l’impianto audio Mark Levinson con 13 altoparlanti e l’Head up display. Le abbiamo provate in un tragitto da Monaco di Baviera a Milano, alternando autostrade tedesche, passi alpini e strade statali e ne abbiamo apprezzato due doti principali. Prima di tutto la posizione di guida che garantisce un piacere di guida intenso. Il baricentro è molto basso e la collocazione è centrale, con un bilanciamento 51/49 sulla Hybrid. Questo crea immediatamente un rapporto di fiducia tra il guidatore e la macchina, e aumenta la sensazione di integrazione uomo-auto. Il telaio e l’assetto sono l’altro aspetto che colpisce: la macchina è agile e maneggevole, stabile e fluida. Veloce negli inserimenti in curva, tira fuori un carattere da vera sportiva all’occorrenza, specialmente quando si sfrutta la modalità di guida Sport e Sport+, mentre in Eco e Normal è più dolce. Unico neo è proprio il selettore per cambiare la modalità di guida che non si trova sul volante ma è posizionato a destra del cruscotto e risulta forse un poco scomodo. Il sistema Multi Stage si è comportato molto bene in situazioni di accelerazione costante e progressiva, mentre nelle variazioni di ritmo meno prevedibili, si è dimostrato meno rapido.

Le concorrenti

La nuova sportiva Lexus ha un prezzo di listino di 105.500 euro nell’allestimento Luxury e 115.500 in Sport+ e vede come principali concorrenti tutte le GT tedesche.

La carta d’identità

Dimensioni  in millimetri
Lunghezza4.770
Larghezza1.920
Altezza1.350
Motore6 cilindri a V + elettrico 359 cavalli
Consumi6,5 litri/100 km
Emissioni CO2148 gr/km
Prezzoda 105.500 euro

Tag

GT  · Ibrida  · Lexus  · Lexus LC Ibrida  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesco Paternò

Al salone di Ginevra il marchio giapponese presenta la nuova ammiraglia ibrida. Non avrà una versione wagon come la Panamera di Porsche

· di Enrico Artifoni

La nuova coupé monta l'inedito sistema multi-stage che simula l'azione di un automatico fino a 10 rapporti: efficiente, pulito e sportivo