Ultimo aggiornamento  08 dicembre 2019 00:52

Renault-Nissan e Dongfeng, tris elettrico.

Carlo Cimini ·

L'alleanza Renault-Nissan annuncia la joint venture con Dongfeng Motor per lo sviluppo di veicoli elettrici destinati al mercato cinese: l'accordo si chiama eGT New Energy Automotive e l'inizio delle attività è previsto nel 2019. La fabbrica di Shiyan del gruppo cinese, da dove usciranno le nuove unità a batteria, può vantare attualmente una capacità di produzione di 120 mila vetture all'anno.

Futuro elettrico in Cina

eGT progetterà nuove auto a batteria super tecnologiche in linea con la domanda dei clienti cinesi: "La nuova joint venture con Dongfeng conferma il nostro comune impegno a sviluppare veicoli elettrici competitivi per il mercato della Cina", ha dichiarato Carlos Ghosn, presidente e ceo di Renault-Nissan. "Siamo fiduciosi e vogliamo rafforzare la nostra posizione di leadership a livello mondiale".

"Questo progetto è il risultato di uno sforzo congiunto con un modello di business innovativo", ha dichiarato Zhu Yanfeng, presidente di Dongfeng. "Ci aspettiamo di soddisfare le nostre aspettative e creare auto leggere, elettriche, intelligenti, interconnesse e condivise, attraverso una profonda e rafforzata collaborazione strategica tra le tre parti". Renault terrà il 25% di eGT, Nissan il 25% e Dongfeng il restante 50%. Il colosso di Wuhan è lo stesso che detiene dal 2013 il 14% del Gruppo francese Psa.

Tag

Cina  · Dongfeng  · Nissan  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare