Ultimo aggiornamento  13 dicembre 2019 17:35

Uber, Khosrowshahi è il nuovo Ceo.

Redazione ·

Uber ha un nuovo Ceo. Si chiama Dara Khosrowshahi ed è stato, fino a oggi, il boss del colosso del turismo online Expedia. Sarà lui a prendere il posto di Travis Kalanick, fondatore della società di taxi privati californiana  - che oggi varrebbe intorno ai 70 milioni di dollari - costretto a lasciare lo scorso 20 giugno. 

Gara a tre 

La scelta è scaturita da una riunione fiume del board di Uber tenuta nel corso del fine settimana. Khosrowshahi è stato scelto in una rosa di tre candidati. Gli altri due, che si sono ritirati dalla competizione, erano Jeffrey Immalt, l'ex capo della General Electric e Meg Withman, Presidente e Ceo di Hewlett Packard Enterprise. In un primo momento sarebbe stata proprio quest'ultima la preferita del board di Uber ma - secondo fonti che hanno preferito restare anonime - la manager originaria dello stato di New York non avrebbe trovato l'accordo economico e avrebbe quindi rinunciato alla carica. 

Uber tira

Nonostante i continui scandali, i problemi legali e le difficoltà affrontate negli ultimi mesi, Uber continua ad essere tra i protagonisti del mercato della nuova mobilità. La scorsa settimana la società ha confermato un aumento nelle prenotazioni del suo servizio del 16% e ha comunicato di aver registrato una crescita complessiva del 17% nel secondo trimestre del 2017, rispetto all'anno precedente, con una riduzione delle perdite del 9%

Chi è il nuovo Ceo

Dara Khosrowshahi è un uomo d'affari di origine iraniana. La sua famiglia, infatti, è emigrata negli Stati Uniti dall'Iran nel 1978, a seguito della rivoluzione che ha rovesciato il regime filo-americano dello scia Reza Pahlavi. Diventato nel 2015 il Ceo più pagato d'America, il 48enne Khosrowshahi ha guidato Expedia nel diventare il leader mondiale nel settore delle prenotazioni turistiche online, raddoppiandone il fatturato tra il 2012 e il 2016, fino a raggiungere la ragguardevole cifra di 8,8 miliardi di dollari. Khosrowshahi è stato anche tra i più aspri critici della decisione del presidente Trump di imporre un bando ai viaggi verso gli Usa da alcuni Paesi del Medio oriente, tra cui l'Iran: Expedia ha intentato una causa legale contro la decisione di Washington, bollata da Dara Khosrowshahi come "reazionaria".

Tag

Dara Khosrowshahi  · Expedia  · Trump  · Uber  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Il colosso delle telecomunicazioni di Tokyo SoftBank potrebbe rilevare il 14% della proprietà della azienda californiana. Più vicina la quotazione in borsa

· di Lina Russo

Xchange, la divisione dell'azienda di ride hailing che si occupa di affittare le auto ai driver negli Usa, chiude i battenti. Perde 9.000 dollari ogni vettura

· di Patrizia Licata

La società è senza Ceo da oltre due mesi mentre si moltiplicano le spese e le azioni legali. A rischio la super-valutazione di 70 miliardi

· di Lina Russo

Una dei maggiori azionisti contro il Ceo defenestrato. Ora lo vuole fuori pure dal board dei direttori perché non possa più tornare al volante