Ultimo aggiornamento  17 febbraio 2019 01:12

Gm, citycar elettrica per la Cina.

Valerio Antonini ·

General Motors sferra l’attacco al mercato auto cinese con il lancio della nuova Baojun E100. Si tratta di una compatta, due posti, piccola e leggera - la distanza dalle ruote anteriori a quelle posteriori non supera il metro e sessanta - 100% elettrica, alimentata da un motore a batteria da 39 cavalli, capace di raggiungere una velocità massima di 100 km/h, e di percorrere 155 chilometri con una sola ricarica.

Le proporzioni generali ricordano la classica Smart, ma la E100 è addirittura più corta di 25 centimetri. Perfetta per gli spostamenti in città, offre diverse dotazioni interessanti display touch-screen da 7 pollici con connessione WiFi integrata, accensione senza chiave, sensori per il parcheggio assistito e di allerta per i pedoni. Tutto di serie.

Una settimana di lancio

Un occasione da non perdere. Grazie a degli incentivi statali e locali, la Baojun E100, solo per la settimana centrale di agosto, è finita in vendita sul mercato cinese ad un prezzo speciale, 5.300 dollari.

Il costo definitivo della piccola city car elettrica ancora non è stato reso noto da General Motors. Secondo indiscrezioni, una volta terminata la promozione, non dovrebbe comunque superare i 10 mila dollari. Inizialmente Gm aveva pensato di mettere in vendita solo 200 esemplari nel corso della settimana, ma le prenotazioni hanno raggiunto in pochissimo tempo le 5.000 unità. A quel punto si è scelto di allargare la promozione alle prime 500 richieste.

Aria pulita

Il governo cinese è al lavoro per combattere l'elevatissimo inquinamento atmosferico delle città, in particolare quelle più popolose. Per questo Pechino sta favorendo, anche con una politica di incentivi, lo sviluppo di una mobilità ecologica sostenibile. I veicoli a batteria venduti nel Paese asiatico rappresentano, ad oggi, il 40% del mercato elettrico globale, facendo della Cina il leader mondiale per questo tipo di alimentazione. 

La Casa auto Baojun è nata da una joint-venture tra General Motors e la Wuling - marchio automobilistico di Liuzhou, nella provincia di Guangxi - ed è l’ottavo marchio più popolare della Cina. 

Tag

Baojun E100  · Cina  · Gm  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il costruttore di Detroit manca l'obiettivo 2017 ma continua a investire su veicoli a batteria e su una maggiore efficienza dei motori a benzina

· di Roberto Sposini

Il Paese asiatico ha deciso di svoltare verso la mobilità elettrica. Il governo rilancia i suoi obiettivi e - come al solito - i numeri, sono da capogiro