Ultimo aggiornamento  15 dicembre 2018 07:21

EuroVelo, la strada d'Europa.

Valerio Antonini ·

Eurovelo.com è un sito internet inglese che ha ideato una rete online di piste ciclabili, connesse fra loro e che collegano tutta  l’Europa. Il servizio è una sorta di Google Maps specifico per chi utilizza la bicicletta per svago ma anche per spostarsi nella propria zona. Indica la posizione delle strade praticabili su due ruote e crea un percorso sicuro per raggiungere determinate zone. Il network, per ora, comprende 15 percorsi differenti già programmati, con spostamenti sia da nord a sud che da est a ovest. L'obiettivo finale è quello di creare - entro il 2020 - una rete ciclabile che attraversi l’intero continente.

Come funziona

Nel complesso gli itinerari comprendono migliaia di chilometri di piste ciclabili, connesse fra loro e diramate attraverso dieci Paesi diversi, tra i quali Austria, Francia, Ungheria, Slovacchia, Svizzera e Gran Bretagna. EuroVelo, inoltre, offre un servizio di informazioni, pratiche e intuitive, per tutte le tipologie di ciclisti, dai semplici appassionati occasionali, agli scalatori professionisti, passando per i mountain bikers. Sulla mappa viene specificato lo stato delle infrastrutture ciclabili, attraverso un colore specifico (verde, giallo e rosso) così da permettere agli utenti di conoscere in anticipo le dinamiche del viaggio, e pedalare in sicurezza.

Tra i percorsi più interessanti non si può non citare l’EuroVelo “6” – dall’Atlantico al Mar Nero, che segue l’andamento dei tre grandi fiumi dell’Europa centrale: il Danubio, il Reno e la Loira e offre degli scenari naturalistici mozzafiato. Per il momento il network si finanzia attraverso donazioni libere degli utenti, a breve verrà lanciato un servizio di webstore (negozio digitale) per acquistare le singole mappe. Nei prossimi anni il sito continuerà a creare nuovi itinerari, effettuando nel contempo modifiche a quelli già esistenti.

Il cicloturismo in Europa

In Europa, il cicloturismo conta oltre 2 milioni di viaggi e 20 milioni di pernottamenti all’anno, per un giro d'affari vicino ai 40 miliardi di euro. Il maggior numero di cicloturisti sono di nazionalità tedesca. La Francia, invece, è la più importante destinazione per i tour-operator del settore. In Germania, il cicloturismo ha generato 9 miliardi di euro di fatturato nel 2016. Il valore potenziale del cicloturismo in Italia è stimato in circa 3 miliardi di euro annui.

Tag

Bicicletta  · Europa  · Eurovelo  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Con i fondi per i progetti di fattibilità, il ministro Infrastrutture e trasporti dà il via alle prime grandi ciclabili del Paese. Fiab: ora anche nuove regole sulla mobilità