Ultimo aggiornamento  18 settembre 2018 23:30

Nottingham, flotta di bus a biogas.

Colin Frisell ·

La città inglese di Nottingham vuole diventare la capitale mondiale del trasporto pubblico "pulito". Per questo la località resa nota dalla storia dell'arciere Robin Hood - dove venne fondata la prima squadra di calcio al mondo, il Notts County, nel lontano 1862 - ha scelto di dotarsi di una flotta di autobus a biogas Scania

50 milioni di viaggi

Nottingham - che ha più di 600.000 abitanti e quasi un milione e mezzo se si considera la cintura urbana - vanta la più bassa media di utilizzo delle auto private nel Regno Unito: questo soprattutto grazie ad un funzionale piano di gestione del trasporto pubblico, con il quale si effettuano oltre 50 milioni di spostamenti l'anno. Nonostante questo i problemi di congestione e di inquinamento che la affliggono sono gli stessi di qualsiasi altra città. In quest'ottica si inserisce la scelta di passare a un sistema di mezzi pubblici meno inquinanti.

120 mezzi in arrivo

I primi 53 bus a due piani alimentati a biogas entreranno in funzione a partire dall'autunno di quest'anno. Entro il 2020 la città conta di averne in funzione 120 su 300. Il direttore del Nottingham City Transport, Mark Fowles ha detto: "Ci aspettiamo sensibili miglioramenti per quanto riguarda la emissioni di anidride carbonica, gli ossidi di azoto e il particolato. Studi indipendenti confermano che - rispetto a un mezzo con motore diesel - un bus a biogas inquina l'84% in meno. Vogliamo continuare a offrire ai cittadini di Nottingham e ai turisti lo stesso servizio di alta qualità, ma salvaguardando al meglio la salute". 

Tag

Bio carburanti  · Nottingham  · Regno Unito  · Robin Hood  · 

Ti potrebbe interessare

· di Colin Frisell

Il governo di Londra stanzia ulteriori fondi per permettere ad alcune città e regioni di dotarsi di flotte di mezzi pubblici a minore impatto ambientale