Ultimo aggiornamento  23 maggio 2019 01:05

WRC, si corre in Finlandia.

Marco Perugini ·

Undici punti a cinque gare dalla fine del campionato sono poco più di un soffio: il vantaggio di Sebastien Ogier su Thierry Neuville in classifica generale è davvero esiguo, così come i 22 punti che dividono le Ford Fiesta M-Sport dalle Hyundai i20 nella graduatoria dei team. Più staccate, inseguono le Toyota Yaris, capitanate da Yari-Matti Latvala e le Citroën C3 di Meeke&Co.

1000 laghi di spettacolo

A scompigliare le carte di un mondiale ancora aperto arriva il Rally di Finlandia, noto agli appassionati come il “1000 Laghi”, una delle gare più veloci del calendario dove faranno la differenza il sangue freddo dei piloti, l’esuberanza dei 380 cavalli dei nuovi motori e l’efficacia delle ampie appendici aerodinamiche delle vetture Wrc. I tanti salti e i pochi passaggi lenti lungo il percorso non favoriscono il recupero di chi commette errori. L’edizione 2016 di quello che viene definito il GP di Finlandia è risultata la più veloce della storia Wrc: a vincerla l’inglese Kris Meeke alla media di 126 chilometri orari.

Si comincia alle 19 

Il Rally di Finlandia si sviluppa in 25 prove speciali per un totale di 314 chilometri cronometrati. A Jyväskylä c’è il quartier generale della corsa e a Paviljonki il parco assistenza: entrambe si trovano 270 chilometri a nord di Helsinki. La prima gara inizia giovedi 27 luglio alle 19 tra le stradine del centro urbano di Harju. Venerdi  i piloti affrontano una maratona di oltre 11 ore al volante: si parte alle 7:12 con la seconda speciale di Halinen e si finisce con la SS12 Harju che scatta alle 20:30. Sabato sono in programma altre sette prove, tra cui la leggendaria “Ouninpohja” che i piloti affrontano alle 10:49 e alle 16:08. Domenica il gran finale con quattro speciali, tra cui la power stage conclusiva di Oittila alle 13:18. A chi parte per la Finlandia consigliamo di fermarsi in un bosco in prossimità di uno dei tanti hypätä (salto finlandese) o di unirsi ai 20.000 tifosi riuniti nell’area di Kakaristo, intorno alle curve più leggendarie del Wrc.

Italiani al via

Oltre ad essere una delle prove più veloci del mondiale, il Rally di Finlandia è anche uno dei più trafficati: 95 gli equipaggi attesi al via (nell’ultimo appuntamento iridato in Polonia erano appena 49). Tra questi, 4 sfoggiano il tricolore sul finestrino: i beniamini dei tifosi sono Fabio Andolfi e Manuel Fenoli di ACI Team Italia su Hyundai i20 R5, che dovranno vedersela in questa occasione anche con Umberto Scandola e Guido D’Amore su Skoda Fabia R5. Ci sono poi Simone Tempestini e Giovanni Bernacchini su DS3 R5, oltre a Umberto Accornero e Nicola Arena su Peugeot 208 R2. Tra i big mancano il norvegese Andreas Mikkelsen (che rivedremo nel Rally di Germania del 17 agosto) e il francese Stéphane Lefevbre, entrambi piloti di Citroën.

Così in tv

Le fasi più spettacolari del 67° Rally di Finlandia sono trasmesse da Fox Sports sul canale 204 di Sky. Lo show va anche in streaming su Red Bull tv in lingua inglese, visibile "in chiaro" online e tramite app.

Tag

ACI Team Italia  · Finlandia  · Rally  · Wrc  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

Hyundai trionfa, con tre auto nelle prime quattro posizioni. Ford e Ogier mantengono il primato in classifica. Toyota sempre competitiva

· di Marco Perugini

L’estone su Ford Fiesta vince, davanti alla Toyota di Latvala e alla Hyundai di Neuville. La gara italiana si conferma al top nel Mondiale Rally