Ultimo aggiornamento  24 agosto 2019 09:13

Volkswagen torna in Iran.

Giulia Paganoni ·

Buone notizie a livello mondiale per il marchio Volkswagen. Dal punto di vista dei risultati, nel corso del primo semestre 2017, si è registrata una crescita dello 0,8% delle vendite: insieme con questa notizia, arriva l’annuncio del ritorno sul mercato iraniano, con attenzione particolare verso i modelli Passat e Tiguan.

Ritorno a Teheran 

Per seguire la strategia di espansione e consolidamento a livello mondiale, Volkswagen ha annunciato l'intenzione di riaprire il canale di vendita con il paese del medio oriente a partire dal mese di agosto. Per farlo il marchio di Wolfsburg ha scelto di stringere una partnership con Mammut Khodro, compagnia privata nata nel 1995 e divenuta una delle realtà più importanti operanti in ambito automotive, IT, logistica, telecomunicazioni, costruzioni e servizi finanziari in questa parte del mondo.

Almeno per la fase iniziale saranno otto i dealer e tutti nell’area della regione di Teheran. Quello iraniano -  spiegano a Wolfsburg - è un mercato in espansione, da osservare con estrema attenzione, anche perché non nasconde il proprio interesse per le tematiche ambientali e della sicurezza, con un occhio alle moderne soluzioni di mobilità

Primo semestre in positivo

Il 2016 si era concluso con il sorpasso di Volkswagen su Toyota, che ha permesso al gruppo di diventare leader mondiale nelle vendite con 10 milioni e 320.000 unità. E anche il 2017 conferma il trend positivo. A livello di gruppo, nel primo semestre sono stati consegnati quasi 5.2 milioni di veicoli, una crescita - come abbiamo visto - dello 0,8% rispetto allo scorso anno. Un incremento lieve ma comunque positivo.

Nei primi sei mesi in Europa l'aumento delle immatricolazioni del gruppo è stato del 3,5% rispetto allo stesso periodo del 2016, grazie soprattutto al sorprendente risultato proveniente dalla Russia (+9,5%) mentre, a sorpresa, il mercato interno tedesco perde leggermente (-1%). Ma anche oltreoceano Volkswagen macina vendite, segnando un +7,2% nel semestre e un +9,1% in giugno rispetto all'anno precedente in Nord America. In controtendenza, qualche punto percentuale viene perso nell’area Asia-Pacifico, dove si registra un -2,7% nei primi sei mesi dell’anno.

Tag

Iran  · Mercato auto  · Toyota  · Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Il gruppo di Wolfsburg studia una nuova offensiva sui mercati emergenti: previsto l'arrivo, nel 2020, di auto a basso prezzo per India e Cina. Prezzi da 5.000 euro

· di Redazione

Il designer italiano annuncia un accordo con Iran Khodro per la realizzazione di una piattaforma su cui sviluppare 4 nuovi modelli di auto. Affare da 70 milioni

· di Redazione

Intesa fra il gruppo Peugeot Citroen DS e Iran Khodro. Le potenzialità di un nuovo mercato dopo il disgelo delle relazioni internazionali con Teheran