Ultimo aggiornamento  11 dicembre 2019 06:07

Rc auto: troppi circolano senza.

Lina Russo ·

Troppe auto in Italia circolano senza assicurazione. A confermarlo i risultati dell'operazione "Mercurio Eye Insurance", realizzata nella prima settimana di luglio in collaborazione tra Polizia di Stato e Ania, l'associazione nazionale tra le imprese assicuratrici. 

Troppi furbi

Secondo i dati diffusi, sono stati controllati 419.612 veicoli e di questi 2.419 - lo 0,6% - sono risultati non coperti da assicurazione. 12 persone sono state arrestate e 45 denunciate, a conferma di una preoccupante assuefazione alla illegalità. Il 90% delle persone fermate non in regola è di cittadinanza italiana, normalmente con più di 50 anni, per il 40%, con precedenti penali e alla guida di auto di cilindrata compresa tra 1.000 e 5.000. 

Illegalità diffusa

Il direttore centrale delle specialità della Polizia, Roberto Sgalla, nel presentare i risultati, ha sottolineato come, "si tratti di un fenomeno grave di illegalità che colpisce soprattutto chi è vittima di un sinistro con una di queste vetture fuorilegge e che si vede costretto a ricorrere al fondo di solidarietà per essere rimborsato". Il fondo, ha ricordato Sgalla, è finanziato dalle società assicuratrici utilizzando però delle percentuali che vengono applicate su tutti i contratti di Rc auto. 

L'occhio tecnologico di Mercurio

Durante la settimana dell'operazione, debutto assoluto per il sistema Mercurio che collega direttamente le pattuglie in azione sulla strada con la banca dati dell'Ania, dove sono censite tutte le Rc auto. In questo modo si velocizza il lavoro di controllo e si garantisce l'immediata applicazione di sanzioni verso chi trasgredisce.  Anche in questo caso si può fare di meglio. Lo stesso Sgalla ha confermato come, "la normativa sul controllo remoto attende i regolamenti attuativi delle norme". Una definizione che si spera arrivi presto, vista la preoccupazione che sollevano i numeri presentati di Polizia e Ania, soprattutto se si pensa che il problema potrebbe essere fortemente sottostimato.  

Tag

Ania  · Assicurazione  · Polizia  · 

Ti potrebbe interessare