Ultimo aggiornamento  24 agosto 2019 19:33

Musk, minaccia da Hong Kong.

Redazione ·

La O Luxe Holdings - azienda di Hong Kong impegnata finora principalmente nella produzione e commercializzazione di gioielli e orologi di lusso - vuole lanciare il guanto di sfida ai grandi produttori di auto a batteria, in particolare Tesla.

A questo fine gli investitori dell'ex protettorato britannico hanno annunciato di voler acquistare subito l'85,5% delle azioni di Glm, giovane Casa automobilistica nipponica, nata nel 2010 come spin off dell'Università di Kyoto e quotata alla borsa di Tokyo. Il costo dell'operazione si aggirerebbe intorno ai 100 milioni di euro.

Tesla alla giapponese

La Glm sviluppa, produce e vende veicoli elettrici per proprio conto e spesso viene definita dalla stampa del sud est asiatico la "Tesla del Giappone", a causa delle somiglianze con il colosso americano di Elon Musk nella programmazione ambiziosa e nelle tattiche di aggressione al mercato.

Quest'anno, Glm ha richiamato l'attenzione soprattutto con il prototipo chiamato Tommykaira Zz, che vanta il primo parabrezza in resina al mondo. O Luxe - che ha investito parte del proprio patrimonio anche in attività minerarie e in particolare per l'estrazione dell'oro - ha annunciato che intende continuare ad acquisire le azioni restanti della giovane Casa giapponese nella speranza di prenderne il pieno controllo.

Tag

Auto Elettrica  · Elon Musk  · GLM  · O Luxe  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

L'intesa fra il fornitore italiano di energie e il produttore cinese di veicoli elettrici e batterie per soluzioni di trasporto pubblico a zero impatto ambientale