Ultimo aggiornamento  26 maggio 2019 01:19

Mercedes ai Due Mondi di Spoleto.

Carlo Cimini ·

In occasione della sessantesima edizione del Festival dei Due Mondi di Spoleto - la rassegna annuale in programma fino al 16 luglio che pone arte, musica e spettacolo al centro del palcoscenico - Mercedes mette in mostra una delle sue automobili più affascinanti prodotte tra gli anni '50 e gli anni '60, la 300 Sl Gullwing.

Passato e presente

Tra i corsi e le piazze della cittadina umbra, grazie allo storico connubio che lega la manifestazione spoletina all'azienda di Stoccarda, è possibile ammirare la fuoriserie con portiere ad "ali di gabbiano", un'icona nel suo genere, prodotta tra il 1954 e il 1957, un anno prima della nascita ufficiale del festival. L'auto - posizionata oggi in Piazza della Libertà - venne presentata il 6 febbraio 1954 all'International Motor Sports Show di New York: sei cilindri con una potenza di 215 cavalli e una velocità massima di 260 km/h.

La partnership

Sempre in occasione del festival è presente a Spoleto anche la nuova Amg Gt R, l'ultima arrivata della Casa tedesca, esposta in Piazza della Signoria: un collegamento ideale tra la stretta attualità e la tradizione. "Il Festival dei Due Mondi rappresenta uno dei principali eventi culturali e artistici italiani, con un forte respiro internazionale", ha dichiarato Roland Schell, presidente di Mercedes Italia, "l’impegno nell’arte e nella cultura attraverso partnership con istituzioni e poli culturali, sottolinea il forte legame che unisce la nostra azienda e questo Paese. Rappresenta una priorità nell’ambito delle nostre attività di corporate social responsibility."

Tag

Festival dei Due Mondi  · Mercedes  · Spoleto  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

L'icona del fuoristrada festeggia una storia di successo con una edizione speciale. Allestimento disegnato dai fan su Facebook