Ultimo aggiornamento  23 ottobre 2019 01:49

Bmw X3, cosa cambia.

Paolo Odinzov ·

Dal debutto nel 2003 la Bmw X3 ha conquistato oltre 1,5 milioni di immatricolazioni nel mondo, riuscendo nelle due generazioni che si sono succedute fino ad oggi, a catalizzare l’attenzione del pubblico, grazie ai contenuti tecnici e stilistici sempre in linea con le tendenze del mercato. Adesso la tedesca si rinnova per l’ennesima volta e, mantenendo le caratteristiche tradizionali del modello, lancia un’altra sfida nel segmento dei suv medio - grandi, all’interno del quale le principali competitor da battere sono al momento Audi Q5, Mercedes GLC e la neo arrivata Alfa Romeo Stelvio.

Più dinamica

Proposta nelle versioni X Line, M Sport e Luxury Line, rispetto al precedente modello la X3 cambia anzitutto nella linea della carrozzeria: sfoggia ora un frontale più grintoso, segnato nell’aspetto dalla mascherina a doppio rene tridimensionale e dalle luci fendinebbia a forma esagonale. Appare maggiormente dinamica, con un Cx che scende da 0,32 a 0,29, adottando soluzioni come lo spoiler del tetto fortemente abbassato, i doppi terminali di scarico e le luci posteriori full led a richiesta.

Clima a tre zone

Aggiornati anche gli interni con un abitacolo maggiormente curato nelle finiture, che può contare su un tetto panoramico in vetro ad aumentare la luminosità, e su delle dotazioni esclusive: tra le quali il climatizzatore automatico a tre zone, il pacchetto Ambient Air, l’aerazione attiva dei sedili e lo schienale del divanetto posteriore frazionabile e reclinabile in vari modi per garantire una capacità di carico del bagagliaio da 550 a 1.600 litri.

Display Key e Co-Pilot

Sul fronte degli equipaggiamenti hi-tech, la X3 offre poi ora la chiave Bmw Display Key, con cui è possibile aprire e chiudere le portiere via radio e visualizzare a distanza numerose informazioni di bordo, e propone per la massima sicurezza il sistema di guida semi-autonoma Co-Pilot, comprendente le ultime versioni dell’Active Cruise Control e del pacchetto di sicurezza Driving Assistant Plus.

Motori per tutti

Il suv tedesco è stato “rivisto e corretto” con alcuni interventi sullo chassis e nell’assetto in modo da garantire un comportamento stradale ancora più preciso e confortevole. In vendita da novembre con un listino a partire da 49.900 euro, nelle motorizzazioni potrà contare all’esordio su un 6 cilindri benzina di 3.0 litri da 360 cavalli, destinato alla grintosissima versione M40i e su tre unità diesel da 190, 249 e 265 cavalli, tutte associate di serie al cambio automatico sequenziale Steptronic a otto rapporti. Consumi ed emissioni - dichiarati - ridotti fino 3,7 litri ogni 100 chilometri nel ciclo extra-urbano e 132 grammi per chilometro di CO2.

Tag

Audi  · BMW  · Mercedes  · 

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

La Casa di Monaco svela la versione sportiva dei due suv di segmento D. Nuovo motore 3 litri sei cilindri capace di 510 cavalli. Arrivo previsto per la seconda metà del 2019

· di Paolo Odinzov

Tedesche, inglesi e svedesi. Le sport utility spingono i profitti dell'industria alto di gamma. Ecco i dieci modelli preferiti dal mercato. In testa Bmw X1

· di Redazione

Il quotidiano tedesco Handesblatt rivela: la Casa di Monaco potrebbe presentare al salone di Francoforte una versione a batteria della sua berlina. Cambio di strategia?

· di Giulia Paganoni

Prestazioni, tiratura limitata e listino a sei cifre, la nuova berlina super sportiva della Casa tedesca è pronta per la pista senza però disdegnare la città

· di Paolo Odinzov

La Casa tedesca ha creato un portale dedicato dove è possibile acquistare on line la sua compatta a emissioni zero con pochi colpi di mouse