Ultimo aggiornamento  20 giugno 2019 21:04

Tesla Model 3, attesa quasi finita.

Giulia Paganoni ·

La Tesla Model 3 sta per vedere finalmente la luce. Da quando la prima Roadster (basata sulla Lotus Elise) è stata realizzata - era il 2008 - sono passati anni di scommesse, ricerche e sviluppi. All'epoca si usavano le pile agli ioni di litio di uso comune, tanto utili da essere impiegate anche sulle auto. Per mettere in moto la prima Tesla ne servirono ben 6.831. 

Salto di qualità

La Model 3 è stata presentata nel 2016 e subito ha avuto un boom di prenotazioni che hanno toccato quota 400.000. La produzione dovrebbe iniziare il prossimo mese a Fremont, California, dove è stata realizzata la fabbrica da cui usciranno le auto che - nelle speranze di Musk - faranno fare a Tesla il "salto di qualità" verso un ampio mercato. Intanto nella Gigafactory di Reno, in Nevada è iniziata a produzione delle batterie per muoverla. 

Finalmente in strada

In questi giorni si stanno svolgendo i test su strada e i rumors non si fanno attendere. Tra questi i dettagli sul cruscotto, i relativi comandi e la strumentazione. Pare confermata la mancanza di un vero quadro strumenti: il display centrale LG da 15 pollici gestirà infotainment e funzionalità dell’auto. Per quanto riguarda la ricarica, Model 3 ha una presa nascosta da una porta davanti al fanale posteriore che consente di ricaricare le batterie poste sotto al pavimento.

Cos’ha di speciale?

La Model 3 avrà alcune caratteristiche delle note Model S e Model X, ma in versione “light” dato che il prezzo parte da 35.000 dollari (circa 31.000 euro), molto inferiore agli 88.200 euro della Model S e ai 105.100 euro della Model X. Fra queste, l’autonomia dichiarata di 345 chilometri, l’accelerazione 0-100 in meno di sei secondi, una sicurezza progettata per ottenere le 5 stelle nei crash test, la presenza del pilota automatico di serie e la ricarica nei supercharger. Esteticamente, rispetto alle altre Tesla, la Model 3 si nota per la mancanza della mascherina anteriore.

Le prime consegne sono previste negli Usa a fine 2017 e in Italia negli ultimi mesi del 2018

Tag

Elon Musk  · Model 3  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Il costruttore Usa ha aggiunto al proprio sito web la possibilità di personalizzare la nuova elettrica in arrivo a febbraio anche in Europa. Da noi costerà 59.600 euro

· di Carlo Cimini

Grazie alla tecnologia Nfc, basterà sfiorare con il proprio smartphone la carrozzeria per aprire le portiere della nuova Model 3

· di Flavio Pompetti

Musk presenta i risultati del quarto trimestre 2016 con una perdita per azione superiore alle attese, ma conferma la produzione del nuovo modello dal prossimo luglio