Ultimo aggiornamento  19 agosto 2019 23:32

In arrivo la "piccola" cinese anti Tesla.

Paolo Odinzov ·

Nel 2018 la startup CHJ Automotive lancerà nel mercato una compatta elettrica venduta con un listino sotto gli 8.000 dollari. Ad annunciarlo, in una intervista alla emittente americana CNBC, è stato il co-fondatore della azienda asiatica, Kevin Shen, il quale ha anche dichiarato che “si tratterà di un modello destinato ad essere importato in Europa e impiegato nel car sharing”. Questo, grazie ad esempio a una piattaforma di condivisione, creata ad hoc dalla società francese Clem con cui CHJ ha recentemente stretto una joint venture per l'utilizzo della vettura a Parigi.

Ricaricabile da casa

Rivale della tanto attesa Tesla Model 3 – per la quale ci si aspetta un listino intorno ai 30 mila dollari – la piccola cinese a zero emissioni è ancora in via di progettazione ed è stata anticipata da alcuni bozzetti che ne mettono in evidenza le dimensioni estremamente ridotte. Misurerà 2,5 metri di lunghezza e un metro in larghezza, mentre nella meccanica prevede una propulsione con un motore elettrico: alimentato da due batterie sostituibili, ricaricabili anche singolarmente da una normale presa di corrente.

Come uno scooter

A controllare il funzionamento del veicolo sarà una elettronica estremamente intuitiva nella gestione e dotata del sistema operativo Android Auto sviluppato per le vetture da Google. "Solo in Cina, ci sono 340 milioni di persone che lavorano quotidianamente con gli e-scooter - ha detto Shen - vogliamo fornire una alternativa alle due ruote con un’automobile ultra compatta e non inquinante”.

Tag

Auto Elettrica  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Patrizia Licata

Possediamo 1 milione di tessere per i servizi di auto condivisa: nel 2016 noleggi in crescita del 33%, a quota 2,3 milioni. Ma servono costi certi e parcheggi

· di Flavio Pompetti

Musk presenta i risultati del quarto trimestre 2016 con una perdita per azione superiore alle attese, ma conferma la produzione del nuovo modello dal prossimo luglio

· di Redazione

L'ultima idea di Elon Musk: inserire il proprio veicolo a guida autonoma in una flotta condivisa, guadagnandoci invece di lasciarlo in parcheggio