Ultimo aggiornamento  15 novembre 2019 11:03

Kia, uno Stonic per l'Europa.

Paolo Odinzov ·

Prosegue la massiccia offensiva della Kia nel mercato di sport utility e crossover, spinti nelle vendite soprattutto nelle versioni compatte, che oggi contano in Europa circa il 23% delle immatricolazioni. La Casa di Seoul ha diffuso le prime immagini dello Stonic: nuovo modello dalle dimensioni contenute, in arrivo sul mercato entro la seconda metà del 2017.

Destinato a un pubblico giovane

Caratterizzato da una linea moderna e sportiva, lo Stonic unisce nei contenuti stile e praticità. Facendo tesoro dei valori e del dna di Kia che da sempre hanno spinto al buon successo, vetture come SorentoSportage e da ultimo la Niro. Il nome Stonic nasce dalla combinazione di “speedy” e “tonic”, sottolineando proprio come il nuovo crossover coreano sia destinato a soddisfare le esigenze della clientela più giovanile e dinamica, alla ricerca di un mezzo con cui affrontare il traffico cittadino e allo stesso tempo le gite fuoriporta.

Veloce, versatile e connesso

Una molteplicità d'uso che può contare su una guida agile, favorita da motorizzazioni efficienti, forti di consumi ed emissioni ridotti al minimo. Oltre che su delle dotazioni di spicco ed esclusive nella categoria: come ad esempio il sistema HMI (Human Machine Interface) per avere a bordo la massima connettività, oppure dei sedili in grado di variare in mille modi la loro posizione. Seduta personalizzata.

Tag

Crossover  · Kia  · Stonic  · SUV  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Il crossover compatto coreano è in vendita in Italia. Vasta possibilità di personalizzazioni, negli allestimenti e nella motorizzazione. Prezzi a partire da 16.250 euro

· di Luca Gaietta

La Casa di Seoul presenterà a Francoforte un prototipo che inaugura un nuovo family feeling e prefigura la nuova edizione della sua compatta

· di Redazione

In strada con il nuovo crossover coreano. Oggi ibrido, domani anche plug-in ed elettrico. Un modello che diventa il manifesto tecnologico della Casa di Seoul