Ultimo aggiornamento  17 novembre 2018 23:19

Ciclovie nazionali: presto i cantieri.

Marina Fanara ·

Il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Graziano Delrio, ha assegnato 4,7 milioni di euro per i progetti di fattibilità tecnica ed economica di quattro ciclovie del Piano nazionale sulla ciclabilità approvato lo scorso anno dal governo: Vento (Venezia-Torino), del Sole (Verona-Firenze), Grab (Grande raccordo anulare delle biciclette di Roma) e Acquedotto pugliese (da Caposele, in provincia di Avellino, a Santa Maria di Leuca, Lecce). L'inizio dei lavori è fissata per il prossimo anno.

Il Piano per la ciclabilità

"Con i primi quattro progetti", ha sottolineato il ministro, "entriamo nel vivo della strategia nazionale sulle ciclovie. Ora ci aspettiamo progetti di qualità, sostenibili, all'altezza di ogni tipo di utente, per poter sperimentare un modo dolce per muoversi, aperto anche a un pubblico internazionale". In una nota di presentazione del Piano nazionale dei percorsi ciclabili, Delrio sottolinea che si tratta di opere fondamentali "nell'ambito di politiche di mobilità sostenibile e interconnessa" e che questi itinerari "si inseriscono in una strategia più ampia sulla ciclabilità". Il piano comprende un network nazionale partendo dalle dorsali di Eurovelo (15 direttrici di lunga percorrenza, in tutto il Continente, per un totale di oltre 70 mila chilometri), su cui si innestano reti regionali, intermodalità e ciclostazioni, azioni per chi usa la bici in ambito urbano e per la sicurezza.

370 milioni di euro in piste

Oltre a predisporre i relativi progetti di fattibilità, gli enti responsabili di ciascuno dei quattro itinerari dovranno anche proporre una serie di soluzioni che garantiscano sicurezza, accessibilità, intermodalità e percorribilità da parte di ciclisti inesperti, utenti deboli e nuclei familiari. I costi stimati per la realizzazione delle opere ammontano a 312,74 milioni di euro. I progetti di fattibilità verranno finanziati con le leggi di Bilancio 2016 e 2017 che hanno stanziato, per il capitolo ciclovie, 370 milioni di euro. Parte di queste risorse verranno utilizzate anche per interventi inerenti altri sei itinerari prioritari per il Paese e inseriti nella manovra fiscale correttiva: Garda, Trieste - Lignano Sabbiadoro - Venezia, Sardegna, Magna Grecia (da Lagonegro, in Basilicata, a Pachino, in Sicilia), Tirrenica e Adriatica.

Fiab: meno auto, più persone

"Siamo soddisfatti che il governo stia passando dalle parole ai fatti", ci dice Giulietta Pagliaccio, presidente Fiab,"i progetti di fattibilità sono il primo passo concreto per l'avvio dei lavori. Ma, accanto alle infrastrutture, bisogna provvedere anche alla modifica delle regole. Mi riferisco alla Legge quadro sulla mobilità ciclistica che va approvata al più presto perché contiene misure importanti soprattutto per la sicurezza, tra cui l'adozione di una serie di norme che mettano al centro la persona e non prioritariamente l'automobile, come successo finora".

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Dalla Regione 4 milioni di euro per nuovi percorsi della Ciclovia Adriatica: la litoranea per le bici, dal Friuli alla Puglia, inserita nella rete delle ciclabili nazionali

· di Marina Fanara

Le due ruote a pedali diventano a tutti gli effetti un mezzo di trasporto. Un provvedimento ne promuove l'uso in città. Investiti 14,8 milioni per la sicurezza

· di Marina Fanara

Il Grande raccordo anulare delle bici di Roma è (quasi) ai nastri di partenza: 45 chilometri di ciclabile in città tra ville, parchi e argini fluviali

· di Redazione

Con la gara d'appalto, la ciclovia più lunga d'Italia si avvia a diventare realtà: 679 chilometri di pista, attraverso 4 regioni, 12 province e 121 comuni

· di Valerio Antonini

Un sito inglese facilita gli spostamenti in bicicletta, per una vacanza e per le esigenze di tutti i giorni. Creando una rete di 15 itinerari che unisce il vecchio continente

· di Marina Fanara

Il capoluogo lombardo rientra nel tracciato della ciclovia Venezia-Torino, la più più lunga d'Italia. La nuova tratta arriverà in Darsena e si integrerà alla rete urbana

· di Marina Fanara

Gli incidenti che coinvolgono chi viaggia in bici, continuano a crescere. Il senatore Davico, autore del disegno di legge SalvaCiclisti: distanza minima, casco e niente cuffiette

· di Patrizia Licata

Rapporto Bikeconomy: la bici porta vantaggi per ambiente, salute, opportunità di lavoro e innovazione. Italia grande produttore ma con poche infrastrutture

· di Marina Fanara

Inizia l'esame del testo per promuovere l'uso della bici come mezzo di trasporto urbano attraverso la creazione di una rete di infrastrutture e servizi