Ultimo aggiornamento  20 novembre 2019 15:13

Il Tar sblocca Uber Black.

Redazione ·

Il Tribunale amministrativo del Lazio ha ribaltato la sua stessa decisione con la quale lo scorso 7 aprile aveva oscurato la app di Uber, rendendo illegale sul territorio italiano il servizio di noleggio Uber Black.

Via libera

Grazie a queste sentenza, che ha rigettato il ricorso presentato dai rappresentanti dei tassisti e ha invece accolto quello della società di ride hailing - Uber Black potrà tornare a funzionare sul territorio italiano. Sempre bloccati, invece, come da sentenza del Tribunale di Torino, gli altri servizi, Uber Pop e Uber X. 

A quanto si apprende da fonti legali, con questa sentenza il Tar del Lazio ha dato seguito alla decisione del Parlamento - introdotta con il decreto Milleproroghe - di sospendere fino alla fine del 2017 alcune delle norme che regolano il settore taxi e Ncc. 

Ora la legge

Uber in una nota ha dichiarato la propria soddisfazione per la scelta odierna del Tar: "Siano davvero felici di poter annunciare ai nostri oltre 1.000 autisti e a tutti i clienti che potranno continuare ad utilizzare la nostra app in Italia. Ora più che mai - si legge ancora nella nota - è necessario aggiornare la normativa datata ancora in vigore in Italia, consentendo alle nuove tecnologie di migliorare la vita dei cittadini e la mobilità dei centri urbani". 

Tag

Italia  · Tar  · Uber  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il general manager italiano: “Pronti a partecipare a un fondo di compensazione del governo per il costo delle licenze dei taxi”