Ultimo aggiornamento  20 maggio 2019 11:01

Tesla, ti regalo la batteria di domani.

Redazione ·

Tesla sarebbe sul punto di trovare il sistema per aumentare la durata delle batterie per le auto elettriche. Già nel 2015 l'azienda di Musk aveva contattato uno dei massimi esperti del settore: Jeff Dahn. Il sessantenne ricercatore di Bridgeport, nel Connecticut, è riconosciuto come uno degli sviluppatori pionieristici della batteria agli ioni di litio che viene ora utilizzata in tutto il mondo, dai computer portatili ai telefoni cellulari. Ora avrebbe in serbo una nuova tecnologia, capace di cambiare le carte in tavola nel settore elettrico.

La carica raddoppia

L'accordo raggiunto nel giugno del 2015 tra la società di Elon Musk e lo staff di ricerca di Dahn, composto da 25 persone, parlava di una collaborazione quinquennale. Il gruppo di ricercatori ha, invece, appena annunciato di aver sviluppato delle batterie con il doppio di autonomia, con ben 4 anni di anticipo rispetto al programma stabilito. Dahn ha sottolineato come, aumentando la durata di queste batterie, Tesla ridurrà i costi per la fornitura di energia.

Dahn e i suoi collaboratori hanno scoperto che un rivestimento di un particolare tipo di alluminio, messo come isolante e protettivo su un tipo specifico di celle, ha funzionato molto meglio rispetto a qualsiasi altro materiale. Le batterie non hanno mostrato praticamente alcun degrado, anche quando venivano sottoposte a un alto numero di cicli a temperatura moderata, e poca usura, perfino in condizioni difficili. Le tecnologie sono ancora in fase di sviluppo ma questa è sicuramente una scoperta molto incoraggiante per il futuro delle auto a batteria.

Tag

Auto Elettrica  · Elon Musk  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare

· di Enrico Artifoni

Un'elettrica in testa alle vendite delle ammiraglie? Proprio così: stando ai dati della Casa californiana, la Model S è nettamente davanti a Mercedes Classe S e Bmw Serie 7