Ultimo aggiornamento  22 ottobre 2019 23:43

Ducati "Arma" le Multistrada.

Paolo Odinzov ·

I Carabinieri volano in sella alle Ducati. La Casa di Borgo Panigale ha consegnato le prime moto destinate ad arricchire la flotta dell’Arma per rafforzare il servizio di pronto intervento e di controllo del territorio dei Nuclei Radiomobili delle principali città italiane, inizialmente a Roma e Messina, e che saranno impiegate dai corpi specializzati anche in occasione del G7 di Taormina.

Militarizzate e più potenti

Le Ducati sono state battezzate nella loro versione “militarizzata” nel parco del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri a Roma con una cerimonia alla quale hanno presenziato il Comandante Generale Tullio Del Sette, l’ad di Ducati Claudio Domenicali e i vertici dello Stato Maggiore dei Carabinieri. Sviluppate sulla base della Multistrada 1.200 S e Multistrada 1.200 Enduro, sono caratterizzate dalla livrea istituzionale e da un allestimento specifico che prevede alcune modifiche nella meccanica e nella elettronica per una maggiore potenza (160 cavalli) e reattività. Oltre ad essere dotate degli appositi dispositivi sonori e luminosi e dell’alloggiamento necessario all’armamento di Reparto.

Orgoglio italiano

"È motivo di grande soddisfazione e orgoglio”, ha affermato il Generale Del Sette, “che la Ducati abbia messo a disposizione dell’Arma questi gioielli dell’industria italiana delle due ruote. Legare il nome dell’Arma dei Carabinieri al prestigioso marchio Ducati, con il suo glorioso passato di tradizione e successi, costituisce un evento di grande importanza storica”.

“Ducati è particolarmente orgogliosa di poter mettere a disposizione la tecnologia, lo stile e la qualità delle proprie moto all’Arma dei Carabinieri”, ha commentato Claudio Domenicali.  “L'Arma potrà contare sul meglio della tecnologia avanzata Made in Italy a due ruote. A nome dell’azienda che rappresento e di tutti i lavoratori, ringrazio l’Arma dei Carabinieri per la fiducia e l’opportunità di offrire il nostro contributo al loro prezioso lavoro, combinando due eccellenze italiane".

Tag

Carabinieri  · Ducati  · Moto  · Multistrada  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

Secondo Il Sole 24 Ore, Harley Davidson potrebbe investire sulla rossa a due ruote. Serve almeno un miliardo di euro e battere una agguerrita concorrenza