Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2018 09:51

Città smart a giudizio dei licei.

Marina Fanara ·

Il primo premio delle città più smart va a Los Angeles, mentre al secondo e terzo posto si classificano New York e Vienna: a dare i voti alle aree urbane più sostenibili del mondo sono stati gli studenti di quattro licei italiani (Beccaria di Milano, Frisi di Monza, Galvani di Bologna e Flacco di Bari) che, nell'ambito del programma di alternanza scuola-lavoro, sono stati coinvolti in una ricerca condotta da H3, azienda italiana di innovazione legata alle assicurazioni.

Città campioni smart

La ricerca si è basata sulla valutazione dei piani di mobilità e delle iniziative già in atto per promuovere modalità di spostamento smart e a basso impatto in 8 città: Barcellona, Città del Capo, Londra, Los Angeles, New York, Sidney, Stoccolma e Vienna. Alle spalle delle prime tre, compaiono in classifica altre due realtà urbane europee particolarmente avanzate in materia di modalità alternative di trasporto, Stoccolma e Barcellona, mentre Londra arriva penultima, prima della capitale sudafricana. A Sidney, infine, è stato assegnato il sesto posto.

Car free e bici vincenti

Secondo l'indagine, i fattori ritenuti qualificanti nei vari piani e che accomunano tutte le città analizzate sono la mobilità elettrica, le politiche mirate alla diminuzione degli spostamenti con l'auto di proprietà e, conseguentemente, lo sviluppo di trasporto pubblicociclabilitàsharing mobility e le iniziative a tutela dei pedoni. Tanto per fare qualche esempio di "buone pratiche", la metropoli californiana classificata come la migliore punta, entro il 2035, a incrementare del 170% l'uso della bici come mezzo urbano, del 38% gli spostamenti a piedi, almeno del 50% la diffusione dei mezzi pubblici, le applicazioni tecnologiche per la gestione del traffico e ha in corso un ricco programma infrastrutturale per pedoni, ciclisti e veicoli a batteria.

Mobilità design del futuro

"L'auto di proprietà come metodo privilegiato per gli spostamenti urbani", ha sottolineato Giorgio Meszley, fondatore di H3, "lascerà inevitabilmente il posto ad altre forme di spostamento legate all'uso condiviso del veicolo e a forme di mobilità dolce". "E' questo lo scenario che ci attende", ha aggiunto l'architetto Stefano Boeri, analizzando i risultati della ricerca, "non a caso già da tempo, le politiche pubbliche più innovative e gli investimenti più interessanti riguardano proprio la mobilità. Perché in un futuro, molto più prossimo di quanto si possa immaginare, saranno proprio le esigenze di spostamento delle persone a determinare l'assetto delle città e gli spazi urbani".

Tag

Giovani  · Los Angeles  · Mobilità sostenibile  · Smart city  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La capitale austriaca e la città più "intelligente". A seguire, Singapore e Tokyo. E' il risultato di uno studio Roland Berger

· di Paolo Borgognone

Una ricerca americana svela quanto costeranno nel 2018 i progetti per migliorare la qualità della vita nelle città. Gli Usa il Paese che investirà di più

· di Marina Fanara

Con i fondi europei del programma Pon Metro per le città metropolitane, il capoluogo lombardo realizzerà anche nuove piste ciclabili e più collegamenti centro-periferia

· di Paolo Borgognone

La metropoli britannica, da sempre all'avanguardia nella gestione della mobilità, ha ospitato l'11esimo Congresso Europeo sull'ITS con oltre 2.500 partecipanti