Ultimo aggiornamento  16 febbraio 2019 10:39

Apple: laboratorio segreto in Germania.

Valerio Antonini ·

Cosa ci farebbe a Berlino un laboratorio segreto della Apple? Quale progetto avrebbero in mente gli ingegneri di Cupertino? L’indagine di Sam Shead, reporter del Business Insider, ha rivelato la presenza di un’area top-secret nella capitale tedesca, dove la società californiana starebbe lavorando ad un progetto di cui non si conoscono i dettagli. Non si tratterebbe di un prototipo di vettura del futuro, ma qualcosa di molto più grande, legato comunque allo sviluppo di tecnologie che ottimizzano la connettività dei veicoli.

Robot per tutti 

Si parla di una piattaforma autonoma in grado di gestire i comandi di qualsiasi veicolo. Ma non ci sono conferme. Da diversi anni la società fondata da Steve Jobs collabora con le Case auto, soprattutto tedesche, interessate alle innovazioni in termini di guida assistita e mappe interattive. La notizia aprirebbe scenari importanti sul futuro della mobilità. Possibili collaborazioni tra la Apple, che investe ogni anno milioni di dollari in tecnologia avanzata, e il settore automobilistico lascerebbero spazio a ipotesi suggestive. Fermo restando che il perfezionamento dei sistemi di autoguida e quindi di riduzione degli incidenti è l’obiettivo primario di tutte le grandi Case auto e di chi lavora nel settore.

Esperienza di vita

Il giornalista ha iniziato a fiutare l’esistenza di un centro Apple segreto a Berlino per una semplice casualità. Mentre era in un caffè nei pressi di piazza Gendarmenmarkt, al centro della città, avrebbe assistito ad una conversazione informale tra un barista ed un impiegato del laboratorio che, distrattamente, avrebbe lasciato trapelare informazioni riservate riguardo il suo lavoro. Incuriosito, Sam Shead ha iniziato a seguire diverse persone entrare ed uscire dal palazzo situato nelle vicinanze del coffee-shop e avrebbe letto l’intestazione Apple sulle targhe degli uffici. Il reporter ha quindi iniziato a documentarsi e, non avendo trovato la presenza di sedi ufficiali, ha chiesto direttamente al reparto informazioni della società, senza ricevere alcuna risposta. Tornato sul posto ha chiesto agli addetti di cosa si stessero occupando,ma la risposta ottenuta invece di risolvere i dubbi li accresce: “Non stiamo lavorando su una piattaforma di trasporto ma una vera e propria esperienza di vita”.  Scopriremo presto di che si tratta.

Tag

Apple  · Germania  · Guida Autonoma  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Bevagna

L'azienda di Cupertino ha ricevuto dallo Stato della California l'autorizzazione a far circolare i suoi veicoli guidati dall'intelligenza artificiale