Ultimo aggiornamento  17 settembre 2019 21:25

Mille Miglia, 90 anni di spettacolo.

Redazione ·

C’è una sola occasione nella quale ci si può emozionare vedendo correre auto mitiche come una Bugatti Type del 1920, una Lancia Astura del 1934, una Stanguellini 1100 del 1947, una Ferrari 166 del ’50, una Mercedes 300SL o una Porsche 356 del 1956: è la Mille Miglia. La corsa più affascinante del mondo parte il 18 maggio da Brescia e vi fa ritorno il 21, dopo quattro tappe tra cui quella storica a Roma la sera del 19 maggio. Dalle 705 domande di iscrizione provenienti da tutto il mondo sono stati selezionati 440 equipaggi, in rappresentanza di 36 nazioni e di 5 continenti. L’itinerario si snoda sul territorio di oltre 200 comuni, 7 regioni italiane e tocca anche la Repubblica di San Marino.

Su e giù per l'Italia

Lo spettacolo parte il 16 maggio con le verifiche tecniche nel paddock allestito nella Fiera di Brescia. Il 17 si apre il “villaggio” in piazza della Vittoria, dove giovedì 18 maggio le auto sono soggette a punzonatura prima della partenza alle 14.30. L’arrivo in Prato della Valle a Padova è alle 21.30: venerdì alle 6.30 si riparte per Roma. Le vetture entrano nella Capitale da via Salaria e alle 21.30 giunge la prima “storica” al controllo orario di Villa Borghese. La tradizionale sfilata di via Veneto è il preambolo di una passerella per il centro, che tocca piazza Venezia, Trastevere e Terme di Caracalla. Alle 5.30 si riparte verso piazza Duomo a Parma, con arrivo intorno alle 21.15. La carovana muove domenica alle 7.30 in direzione di Brescia, dove alle 14.30 la prima vettura taglierà il traguardo in viale Venezia, prima della premiazione delle 18.30 in piazza della Loggia.

Una corsa che ha vinto il tempo

“Mille Miglia è un mito che si rinnova ogni anno e questa 90esima edizione sarà ancora più coinvolgente: il numero degli appassionati che si riversano sul percorso misura l’entusiasmo che l’auto accende nel cuore degli italiani”. Sottolineando la passione nazionale per i motori, il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, ha aperto così la presentazione romana della Mille Miglia 2017. Nella stessa occasione il numero uno del club ha annunciato la mostra fotografica allestita dall’Automobile Club Roma, intitolata Quando corre Nuvolari – Roma dalla Mille Miglia alla Dolce Vita, che in sessanta scatti d’epoca racconta il legame della Capitale con lo sport motoristico, il costume e il mondo dello spettacolo dal 1930 al 1960. Il materiale proveniente dagli archivi dell’AC sarà esposto dal 18 maggio in una selezione esclusiva di alberghi ed esercizi commerciali della Città Eterna, sotto l’egida di ACI Storico.

Tributo al lifestyle

“La raccolta di immagini e testimonianze del periodo pioneristico dell’ACI e dell’automobilismo trasporta i visitatori indietro nel tempo, fino agli anni ’30 – ha affermato Giuseppina Fusco, presidente dell’Automobile Club Roma – ricordando il ruolo del club degli automobilisti quale punto di riferimento per i motori, la circolazione stradale e il turismo”. Secondo l’amministratore delegato 1000 Miglia, Alberto Piantoni, “la volontà di declinare un lifestyle attraverso l’heritage della corsa rappresenta una direzione di ricerca che trova nella sperimentazione un punto di riferimento”.

Tag

ACI  · ACI Storico  · Mille Miglia  · Roma  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

Al museo di Brescia, 30 auto storiche protagoniste di un percorso interattivo per ripercorrere la storia della corsa più bella del mondo. Fino al 7 gennaio 2018

· di Redazione

Partite alle 14:30 da Brescia le 440 auto della corsa che compie 90 anni. Stasera a Padova, domani a Roma, sabato a Parma e domenica traguardo a Brescia

· di Marco Perugini

L’8 febbraio a Parigi si apre l’asta di Sotheby’s con 77 auto, per un valore di 27 milioni di euro. Ne servono 5 per la monoposto del Mantovano Volante