Ultimo aggiornamento  22 ottobre 2019 08:30

Tesla, benvenuti al sud.

Redazione ·

Anche il meridione d'Italia entra di diritto nel mondo delle auto elettriche. Grazie a Tesla che sta preparando l'apertura di nove nuove stazioni Supercharger nel nostro Paese entro la fine del 2017. Sette di queste si trovano nelle regioni del centro sud. 

Verso il meridione

Le nuove stazioni saranno aperte a San Giovanni Teatino, vicino la A14 a metà strada tra Chieti e Pescara in Abruzzo e quindi a Cerignola (Foggia), Monopoli (Bari), Morano Calabro (Cosenza), Palmi (Reggio Calabria), Campofelice di Roccella (Palermo) e Olbia (Sassari). Fino a oggi le uniche stazioni aperte a sud di Roma sono quelle di Ceprano, in provincia di Frosinone e di Mercato San Severino, Salerno. Le due altre stazioni che Tesla prevede di mettere in funzione sul territorio nazionale entro la fine dell'anno sono a Brescia e Trento

Come funziona

Il sistema esclusivo del Supercharger di Tesla permette di ricaricare la batteria di un'auto elettrica dal 10% all'80% (livello massimo consigliato dalla Casa) nel giro di trenta minuti, garantendo un'autonomia di viaggio intorno ai 250 chilometri. Il sistema funziona con diversi caricatori che "riempiono" la batteria fino all'80% al massimo della velocità per poi progressivamente ridurre la potenza emessa fino a raggiungere, se desiderato, la carica completa. Attualmente le stazioni di questo tipo in funzione nel mondo sono 848, con 5.487 paline.

Tag

Italia  · Supercharger  · Tesla  · 

Ti potrebbe interessare