Ultimo aggiornamento  21 aprile 2019 12:21

Wrc Italia 2017: si parte dall'Elba.

Chiara Iacobini ·

Sarà il 50°Rallye Isola d'Elba-Trofeo Bardhal ad inaugurare lo spettacolo del Campionato Italiano WRC 2017. La stagione tricolore è ai nastri di partenza questo fine settimana, lungo i selettivi tratti cronometrati dell'isola toscana.

A caccia del podio 

La tre giorni elbana, dal 4 al 6 maggio, sarà la gara di apertura della Campionato Tricolore riservato alle World Rally Car e - per la sua 50esima edizione - promette di essere un evento unico per la capacità di fondere spettacolarità, carattere storico e suggestive ambientazioni. Tra i 77 iscritti al Rallye ci saranno molti volti noti e protagonisti della passata stagione, ma altrettanti saranno i ritorni e gli esordi che caratterizzano questa serie tricolore. A partire con il n°1 sarà il campione uscente Marco Signor che, affiancato ancora una volta da Patrick Bernardi, su Ford Fiesta Wrc della Sama Racing, proverà a partire subito forte in cerca dei primi punti pesanti in ottica campionato. Tra i più accreditati avversari del veneto ci saranno il driver comasco Paolo Porro su Ford Focus Wrc, insieme a Paolo Cargnelutti, primo lo scorso anno sulle strade elbane. Da non perdere la corsa di Corrado Fontana e Nicola Arena: un ritorno lungo tutta la serie tricolore per loro, che si candidano la loro Hyundai i20 Wrc ad un campionato di vertice.

Gli altri protagonisti

Tra gli altri favoriti per la corsa e per il tricolore, da sottolineare le presenze di Stefano Albertini, pilota bresciano di assolute qualità, in gara con una Ford Fiesta Wrc insieme a Danilo Fappani, la new entry del molisano Giuseppe Testa, chiamato insieme al sammarinese Massimo Bizzocchi a confermare il suo grande talento al volante di un’altra Ford Fiesta Wrc. E ancora il lombardo Simone Miele, insieme a Davide Castiglioni su una Citroen DS3 Wrc, ed il sempre temibile comasco Felice Re, in coppia con Mara Bariani anche loro su Ford Fiesta Wrc. Ma sono molti altri i nomi di spicco con ambizioni per la vittoria in gara, come il siciliano Totò Riolo, al via con l’elbano Alessandro Floris, sempre veloce da queste parti ma non iscritto al tricolore, Massimo "Pedro" Pedretti, in coppia con Emanuele Baldacci su una Hyundai I20 WRC e Rudy Michelini, nonostante sia in gara con una Ford Fiesta della categoria R5 meno potente rispetto alle Wrc. Il lucchese, secondo al Rally il Ciocco 2107 valido per il tricolore assoluto, cercherà di limare il gap tecnico con una delle sue prestazioni di rilievo.Tra gli altri iscritti al Campionato da citare l’altro Fontana, Luigi, con la Ford Fiesta WRC insieme a Roberto Mometti; tra i piloti partecipanti al tricolore con vetture R5 correranno Giuseppe Bergantino, su Ford Fiesta, Ilario Bondioni, Skoda Fabia, Paolo Oriella protagonista anche l’anno scorso che quest’anno gareggerà con una Citroen DS3 R5, e Stefano Baccega con un’altra Ford Fiesta. E, ancora in ordine, Domenico Erbetta, su Peugeot 207 S2000, Federico Santini con la Grande Punto Abarth e, le Renault di Oscar Sorci (Clio R3C) e Francesco Gonzo (Clio RS).

Tutte le gare in programma 

Ma lo spettacolo non si limiterà solo alla categoria maggiore. L'Isola d'Elba sarà infatti il teatro del Campionato Regionale Toscana coefficiente 1,5 e delle competizioni monmarca Suzuki Rally Cup, e Michelin Rally Cup. Il tutto prenderà il via da Portoferraio alle 17 di venerdì 5 maggio. Gli equipaggi correranno subito cinque prove speciali che comporranno la prima parte di gara, di cui tre con il fascino della notte. Sabato 6 maggio in programma gli altri quattro tratti cronometrati prima del traguardo di nuovo nel cuore della splendida cittadina elbana alle 15 che darà i primi punti importanti della stagione tricolore. Saranno 334,58 i Km dell’intero percorso di gara di cui 117,40 suddivisi tra le nove prove speciali.

Tag

Campionato Italiano Rally  · Rallye  · Wrc  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Nella prima tappa del Campionato italiano Wrc gara sempre al comando per l’equipaggio bresciano su Ford Fiesta. Ai posti d’onore Miele (Citroen DS3) e Porro (Ford Focus)

· di Luca Bartolini

La gara rientrava in una serie tricolore dopo 16 anni. Ha vinto Paolo Porro su Ford Focus WRC ma la sfida è stata intensa e combattuta fino all'ultima curva