Ultimo aggiornamento  26 gennaio 2020 11:57

Wright Electric: volare a batteria.

Redazione ·

La Wright Electric, una nuova start-up, ha intenzione di costruire entro 10 anni un aeroplano completamente elettrico, in grado di coprire la tratta da Londra a Parigi. Wright Electric è supportato da Y Combinator, il più grande acceleratore di start-up della Silicon Valley. L’idea è ambiziosa ma ancora molto lontana, per questioni economiche e scientifiche che prescindono dal progetto.

Volo a batteria

Il nuovo mezzo offrirebbe posti a sedere per 150 persone e una autonomia di viaggio di circa 480 chilometri. I costi per le compagnie aeree, e quindi per il pubblico, potrebbero scendere drasticamente, grazie all'alimentazione a batterie, che ridurrebbe a zero l'utilizzo di carburante. L'obiettivo della Wright sarebbe quello di coprire tutti i voli a corto raggio con aerei elettrici entro i prossimi 20 anni (circa il 30% delle tratte mondiali). Jeff Engle, co-fondatore della start-up, ha dichiarato: "Il nostro piano prevede la realizzazione di batterie modulari di rapido scambio per facilitare la ricarica veloce, in modo tale da mantenere costante l'autonomia del mezzo di trasporto aereo." 

Compagnie interessate

Easy Jet già ha espresso il suo interesse verso questa innovazione. "Abbiamo mantenuto i contatti con la Wright Electric e siamo interessati a questa tecnologia", ha dichiarato un rappresentante della compagnia all'emittente britannica Bbc. La Wright Electric collabora anche con l'inventore americano Chip Yates, inventore del Long-Esa, con cui detiene il titolo mondiale di velocità per aerei elettrici.

Ricerca continua  

Il competitor principale di Wright Electric è il colosso Airbus chenel 2014, ha sviluppato il biposto E-Fan a emissioni zero ed ha intenzione di creare un proprio aereo a corto raggio con la possibilità di trasportare dai 70 ai 90 passeggeri.  Altre start-up, come per esempio Electric Jet, stanno cercando di rilanciare il settore con proposte futuristiche: per esempio dimezzare la durata del viaggio da New York a Londra, dalle otto alle tre ore e mezza. I test inizieranno entro la fine dell'anno.

Tag

Innovazione  · Silicon Valley  · Start up  · 

Ti potrebbe interessare