Ultimo aggiornamento  23 settembre 2019 22:06

Targa Florio al via l'edizione 101.

Chiara Iacobini ·

Tutto è pronto per la 101esima Targa Florio, evento organizzato da AC Palermo con il supporto diretto dell’Automobile Club d’Italia. Quest'anno alla "Cursa" sono annunciati oltre 210 iscritti e tra questi, tutti i big del Campionato Italiano Rally e Campionato Italiano Historic Rally, mentre gli specialisti della Regolarità sono pronti per la Targa Florio Classic e Ferrari Tribute, gara che inaugura di fatto il Campionato Italiano Grandi Eventi.

Palermo cuore della manifestazione

Lo start e l’arrivo sarà nel cuore di Palermo per il rally, mentre gli equipaggi della Classic e quelli delle prestigiose Ferrari si spingeranno fino a Taormina. Per la Targa Florio Rally Internazionale di Sicilia, terzo round del Campionato Italiano Rally, sono 41 gli iscritti, tra i quali svetta il nome del nove volte Campione Italiano, Paolo Andreucci insieme alla navigatrice friulana Anna Andreussi sulla ufficiale Peugeot 208 T16. Il toscano si presenta infatti come favorito in una gara che si adatta particolarmente, alle sue caratteristiche ed a quella delle varie versioni di Peugeot, e che ha vinto già dieci volte. Ma soprattutto in questa stagione, gli avversari si presentano agguerriti ed in grado di metterlo in difficoltà, come dimostrato al Ciocco e al Sanremo. Occhi puntati dunque sul romagnolo Simone Campedelli, Ford Fiesta R5 Orange 1 Racing, e il veronese Umberto Scandola, Fabia R5 di Skoda Motosport Italia, ed il siciliano Andrea Nucita, con un’altra Skoda quella del Team Phoenix.

La sfida nel tricolore rally

Campedelli si presenta in Sicilia con una gran voglia di rivincita dopo l’errore del Sanremo, con uscita di strada e ritiro, dopo aver vinto al Ciocco e dimostrato nello sfortunato Sanremo di poter stare sui tempi del toscano della Peugeot. Anche per Scandola la classica siciliana rappresenta la gara per eccellenza, per riscattare le sfortune dei primi due appuntamenti della serie, conclusisi con piazzamenti importanti ma non del tutto soddisfacenti. Discorso non molto diverso anche per il molto veloce Andrea Nucita, non certamente fortunato nei primi due appuntamenti del tricolore. Il messinese, su strade a lui note e spinto dal calore dei tifosi, è sicuramente in grado di fare una gara di vertice.

Le altre gare 

Tra gli altri si aspettano cose importanti anche da Ivan Ferrarotti e Antonio Rusce, entrambi su Ford Fiesta R5. I due esperti driver emiliani dovranno dimostrare di aver migliorato il loro feeling con le vetture puntando soprattutto alla conquista di punti pesanti per il Trofeo Rally Asfalto, riservato ai conduttori privati. La gara siciliana è valida anche per il Campionato Italiano RGT, il Campionato Italiano Due Ruote Motrici, il Campionato Italiano Rally Junior, ed il Campionato Italiano R1. Nella serie tricolore RGT al comando della classifica c’è il savonese Fabrizio Andolfi Junior, con la sua Abarth 124 Rally, che però questa volta dovrà dare il massimo per tenere dietro il siciliano Totò Riolo, già vincitore della Targa, anche lui su una vettura della casa dello Scorpione. Nel tricolore Due Ruote Motrici duello atteso tra Kevin Gilardoni e Riccardo Canzian, su Clio R3T e in lotta per il trofeo riservato alle Renault, ma da seguire anche la prova di Marco Pollara che con la sua Peugeot 208 VTI è protagonista di questa serie tricolore ma anche e soprattutto del Campionato Italiano Junior. Proprio in questa serie, il siciliano del Peugeot Team guida la classifica, davanti a Luca Bottarelli e Andrea Mazzocchi. Nel Campionato Italiano R1 il duello questa volta sarà tutto in casa Suzuki, con le piccole Swift Sport 1.600 che si scontreranno anche nel monomarca Suzuki Rally Trophy.Da seguire qui un po’ tutti, ma un occhio particolare lo meritano Stefano Martinelli, protagonista delle due gare di apertura del CIR, Stefano Strabello e Lorenzo Coppe.

Il programma

La Targa Florio n.101 prenderà il via dalla centralissima Piazza Massimo a Palermo giovedì 20 aprile, mentre l’arrivo è previsto sabato 22 aprile alle ore 15.15 sempre nel cuore della “capitale” della Sicilia, dopo 15 prove speciali sulle Madonie. A costruire la classifica finale saranno le prestazioni dei piloti impegnati su un percorso comprendente ben 14 tratti cronometrati, pari a 178,70 km, su un percorso totale di 660,96 km.Per tutte le informazioni sulla gara consultare il sito www.acisport.it e www.targa-florio.it.

Tag

ACI  · Campionato Italiano Rally  · Palermo  · Targa Florio  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

La Corsa per eccellenza arriva alla 102esima edizione e, con partenza dal centro di Palermo, si svolgerà lungo un percorso di 594 chilometri

· di Redazione

È la gara più antica del mondo ma il tempo non ha scalfito il suo fascino. Anzi. Il decalogo per conoscere meglio la Vecchia Signora delle gare